Erosione costa Cilento, audizione dei sindaci alla provincia di Salerno

La riunione avrà luogo il prossimo 9 novembre

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

L'erosione della fascia costiera del Litorale Cilentano e lo smaltimento delle acque reflue saranno al centro di un'adizione convocata mercoledì il 9 novembre nella sede della Provincia di Salerno dal presidente della sesta commissione consiliare Giovanni Fortunato. All'incontro prenderanno parte i sindaci dei comuni della fascia del Cilento, il commissario dell'Autorità di Bacino, Stefano Sorvino, l'assessore regionale all'Ambiente, Giovanni Romano e il presidente del Parco Nazionale Cilento Vallo del Diano, Amilcare Troiano. Obiettivo dell'incontro è discutere sull'ipotesi di costituire di un tavolo istituzionale che possa vedere partecipi intorno alle questioni ambientali della fascia cilentana tutti i soggetti istituzionali coinvolti. "Ho voluto affrontare la problematica dell'erosione delle coste cilentane - dichiara il consigliere regionale Fortunato - allargando i lavori della commissione ambiente e mettendo intorno allo stesso tavolo tutti i soggetti istituzionali interessati. E' un'emergenza che non può essere ulteriormente sottovalutata, abbiamo la responsabilità di intervenire con soluzioni appropriate e di lungo respiro". "Riteniamo fondamentale, per questo, - aggiunge il presidente Fortunato - mettere in campo azioni amministrative e politiche che consentono la messa in sicurezza dei comuni della fascia costiera. Dobbiamo intervenire in fretta per non minare il futuro e la vita delle comunità del Cilento". "In questi anni - spiega il consigliere regionale - si è fatto davvero poco, nonostante il problema sia vitale anche per l'economia del turismo, per questo proporrò di attivare da subito un tavolo di lavoro istituzionale che veda in prima linea i comuni del territorio. La sfida è quella di elaborare un progetto complessivo di ricupero della costa sud di Salerno, da inserire all'interno dei 'grandi progetti' che la Regione Campania sottoporrà al vaglio della Commissione Europea". "La strada da seguire la indicheremo tutti insieme, anche perché abbiamo la responsabilità di partecipare all'individuazione delle soluzioni più idonee per valorizzare ulteriormente un territorio di grande bellezza naturale e paesaggistica", conclude Fortunato. 

Torna su
SalernoToday è in caricamento