rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Politica

Nota del presidente della provincia di Salerno Edmondo Cirielli

Il presidente della provincia di Salerno ringrazia la regione Campania per l'attenzione dimostrata per la provincia di Salerno nella difesa del suolo

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

NOTA DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA EDMONDO CIRIELLI

«Ringrazio il presidente della Regione, on. Stefano Caldoro, l’assessore regionale alla Protezione Civile e Difesa del suolo, Edoardo Cosenza, e l’assessore regionale all’Ambiente, Giovanni Romano, per l’attenzione rivolta alla Provincia di Salerno in materia di difesa del suolo e ambiente». Lo dichiara il presidente della Provincia di Salerno, on. Edmondo Cirielli. «La Provincia di Salerno – spiega - riceverà complessivamente euro 400,717,453, pari al 37% dell’intero finanziamento regionale. Di questi 86,5 milioni di euro arriveranno in seguito al recente APQ (Accordo di Programma Quadro) tra la Regione e il Ministero dell’Ambiente. La Giunta regionale ha approvato, inoltre, il Grande Progetto del POR 2007/2013 “Fiume Sarno” per un importo di 217,5 milioni di euro, grazie al quale si risolveranno in via definitiva le emergenze di “Ciampa di Cavallo” a San Marzano e “La Starza” a Nocera, dove la Regione è già intervenuta nel 2010 con due interventi di 200mila euro ciascuno e nel 2011 con un intervento di somma urgenza di 180mila euro». «L’assessore Cosenza – conclude - mi ha garantito ulteriori finanziamenti con un atto aggiuntivo all’APQ con il Ministero, per interventi a Capaccio – Foce Sele - e Nocera Inferiore. Su quest’ultima l’assessore regionale interverrà anche con opere di difesa come Commissariato ex De Biase. In quanto Commissario Straordinario per l’alluvione del Sele, avrà a disposizione 10 milioni di euro dalla Protezione Civile Nazionale e 40 milioni dal decreto Milleproroghe, per un totale di 50 milioni di euro per la risoluzione del problema dell’acquedotto del Basso Sele e la programmazione di opere aggiuntive rispetto alle prime somme urgenze. Desidero, infine, ringraziare l’assessore provinciale Antonio Fasolino che, sin dall’inizio, si è prodigato per dare una risposta concreta al territorio, consentendo alla Provincia di conquistare un ruolo che non ha mai esercitato in passato».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nota del presidente della provincia di Salerno Edmondo Cirielli

SalernoToday è in caricamento