rotate-mobile
social

Dalla raccolta ai Carrefour, al Piatto Sospeso: pasti e spesa alle famiglie salernitane in difficoltà

Proseguono le iniziative organizzate dalla cooperativa sociale Galahad con il Nucleo Comunale della Protezione Civile di Salerno e il patrocinio dell'assessorato comunale delle Politiche Sociali

Con la zona rossa, tornano anche le restrizioni e le conseguenti difficoltà socio-economiche per tante famiglie salernitane che, con la pandemia, in molti casi si trovano a fare i conti con situazioni non semplici da gestire. Lo sanno bene i cittadini che, anche in questo week-end, stanno contribuendo alla raccolta alimentare organizzata dalla cooperativa sociale Galahad con il Nucleo Comunale della Protezione Civile di Salerno e il patrocinio dell'assessorato comunale delle Politiche Sociali, donando prodotti conservabili presso il Carrefour di via Posidonia, di piazza Sant'Agostino e di via Migliaro. L'iniziativa benefica, come è noto, si terrà tutti i week-end fino a Pasqua, per distribuire beni di prima necessità alle famiglie meno abbienti.

158426451_1834089096939505_8766736231055620035_n-2

Il Piatto Sospeso

Intanto, prosegue anche l'iniziativa "Il Piatto Sospeso": in corso le donazioni mensili dei locali coinvolti e dei loro clienti che, lasciando pasti pagati per terzi in difficoltà, anche in questa settimana hanno concesso a numerose persone di gustare pranzo o cena gratis.

157202101_1113692649136614_5714021347215598688_n-2

Come aderire

Chiunque volesse contribuire all’iniziativa benefica, può lasciare un piatto sospeso per chi ha bisogno, presso i locali aderenti al progetto e riconoscibili tramite l’apposita locandina.  Chiunque avesse bisogno, può ritirare il piatto sospeso lasciato dai generosi.

Ecco i locali aderenti al Progetto “Il Piatto Sospeso”, dove è possile lasciare o ritirare il piatto sospeso:


• Mythos, via Dalmazia – Salerno
• Waquas Kebab, via Lungomare Colombo - Salerno
• Pizzeria L’Angelo & il Diavolo, sede di Sordina- Salerno
• Pizzeria L’Angelo & il Diavolo, sede di Filetta di San Cipriano
• La pizza di Vincenzo Mansi, via Vincenzo Bello - Salerno
• Madia, via Irno - Salerno
• La Resilienza, via S. Teresa - Salerno
• Da Riccardo pizzeria, sede via Calata San Vito, Salerno
• Da Riccardo rosticceria, sede di piazza Naddeo- Salerno
• Gnam Gnam, via Aurelio Nicolodi 1, Salerno
• Lumasari Cafè&Bistrot, via Palestro 22, Salerno
• Il Tegamino, piazza Sedile Portanova, Salerno
• White, via Matteo Galliano 4°, Salerno
• Bistrot Caruso, via Gramsci Salerno
• Pasticceria Gastronomia Mansi- Via Antonio Amato 20/22, Salerno
• Pizzeria Gibù 2.0 by CastelRovere - in via De Crescenzo 2, Salerno
• Re Denari Pizzeria- via Pietro del Pezzo 60, Salerno

Come funziona 

I locali solidali aderenti offriranno due pasti al mese per una famiglia meno abbiente indicata dalla Protezione Civile: la cooperativa Galahad, con il patrocinio del Settore Politiche Sociali del Comune di Salerno, coordina, quindi, un calendario per il ritiro del piatto donato, destinato a chi ha bisogno e qualora i beneficiari fossero in isolamento domiciliare o fossero impossibilitati all’asporto del pasto, la Protezione Civile stessa provvede a ritirarlo presso il locale e a consegnarlo a domicilio. Al di là ed in più del pasto donato due volte al mese, i  locali propongono, attraverso un’apposita locandina fornita dalla cooperativa, la possibilità, ai propri clienti, di lasciare un “pasto sospeso” per chi si trova in un momento di disagio, mettendo in pratica la stessa modalità di aiuto prevista per il classico “caffè sospeso”. In sostanza, i cittadini generosi possono versare in anticipo al locale la somma corrispondente al piatto che intendono donare, con l’intento di supportare chi quel piatto non può permetterselo. I locali, su un avviso posto all’ingresso della propria attività, dunque, annotano di volta in volta quanti/quali sono i piatti “sospesi”: chiunque si trovi in stato di necessità, potrà recarsi al locale e richiedere il piatto donato. 

Prezioso, infine, il contributo al progetto anche dei locali che donano i pasti alla Protezione Civile ma che non hanno attivato la possibilità per i clienti di lasciare  o ritirare piatti sospesi:


• Panem et Circenses  via Nizza, Salerno
• Caseificio San Leonardo via San Leonardo, Salerno
• La pizza di Aniello Mansi, via Gennaro Stanislao de Crescenzo- Salerno
• La pizza di Antonio Mansi, via Matteo Galliano- Salerno
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla raccolta ai Carrefour, al Piatto Sospeso: pasti e spesa alle famiglie salernitane in difficoltà

SalernoToday è in caricamento