menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuole chiuse in Campania, “Genitori Salerno Sì DAD”: "Stop a ricorsi e controricorsi"

Il Gruppo: "La rivendicazione della Scuola in presenza, del tutto avulsa dalla realtà, si è già rivelata disastrosa, nei fatti, per la diffusione epidemica che ha generato"

Stop a ricorsi e “controricorsi” verso le Ordinanze Regionali: questo è l'appello del Gruppo “Genitori Salerno Sì DAD” che, come ribadito, non promuove ricorsi, né alcuna raccolta fondi per la presentazione degli stessi o per qualsivoglia costituzione in eventuali giudizi.

La nota del gruppo

Riteniamo che l’Ordinanza n. 6/2021 della Regione Campania sia opportuna, necessaria, fondata e motivata. Cionondimeno, non possiamo limitare o impedire il diritto, costituzionalmente garantito, ad impugnarla.

Esclusivamente alla Regione Campania spetterà, in tal caso, la tutela del provvedimento emanato nelle sedi competenti. Con l’occasione, invitiamo, tuttavia, con decisione e pacatezza, genitori singoli o associati, a non promuovere ricorso avverso l’ultima Ordinanza della Regione perché la rivendicazione della Scuola in presenza, del tutto avulsa dalla realtà, si è già rivelata disastrosa, nei fatti, per la diffusione epidemica che ha generato, per le tensioni psicologiche che ha indotto e per le continue interruzioni dell’attività didattica che ha provocato.

Da parte nostra, continueremo l’attività che è propria di questa aggregazione, imperniata sulla argomentata sensibilizzazione delle Istituzioni e dell’opinione pubblica. Il percorso per il superamento della pandemia è ancora lungo. E potremo compierlo solo con il qualificato e sereno sostegno di tutti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento