menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vaccini anti-Covid in Campania: i dati del giorno, nel salernitano un nuovo centro

Intanto, un lettore ci segnala gravi ritardi nella Valle dell'Irno: ecco cosa ha denunciato

Sono state vaccinate 1.484.268 persone, ad oggi, in Campania. L'Unità di Crisi Regionale per la realizzazione di misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica ha reso noti i dati delle vaccinazioni anti-Covid in Campania aggiornati alle ore 12 di questa mattina: complessivamente hanno ricevuto la prima dose 1.071.587 cittadini. Di questi 412.681 hanno ricevuto la seconda dose.

IMG_20210424_150220-2

I centri vaccinali

Intanto, a Castel San Giorgio lunedì apre il nuovo centro vaccinale presso la palestra della scuola media di Lanzara. Per un primo periodo sarà attivo solo la mattina, ma ha potenzialità di attivare quattro linee vaccinali, servendo fino a 200 persone, che saranno chiamate preventivamente tramite comunicazione dall'Asl. Il nuovo punto vaccinale sangiorgese vedrà la partecipazione dei medici vaccinatori dell'ASL e dei medici di medicina generale di Castel San Giorgio, della Protezione Civile e di alcune associazioni di volontari del terzo settore. "L'attività di cooperazione Comune, Asl, di medici e volontari offrirà una grande opportunità alla nostra comunità, per un'accelerazione verso la risoluzione di un problema che sta compromettendo lo sviluppo socio-economico del nostro Paese, oltre che lo stato di salute psicofisica degli italiani - ha detto la sindaca Paola Lanzara - Si tratta di un grande risultato ottenuto dall'amministrazione comunale di Castel San Giorgio". 
 

La segnalazione

Per tutti i comuni della Valle dell'Irno facenti parte della ASL 67 vi è un gravissimo ritardo per le convocazioni e le somministrazioni ciò interessa gli over 80, over 70 ed over60. Quindi il dato regionale non rispecchia la realtà.  Tutti i cittadini dei comuni della Valle dell'Irno che si sono prenotati subiscono il ritardo o sono in grave attesa e parliamo di categorie a rischio di malattia grave e di decesso (statisticamente il 90% dei decessi avvine in queste fasce).  Presso il PalaIrno di Baronissi è allestito un centro vaccinale che ha la capienza di 8 postazioni: ne vengono utilizzate dalla ASL67 al massimo 4 per un solo turno giornaliero escluso i sabati e le domeniche. Ridicolo che in una fase emergenziale cosi grave la ASL67 si comporti cosi.

E' quanto denunciato da un nostro lettore che ha anche segnalato il disagio all'Asl: "Mi hanno risposto che effettivamente ci sono dei ritardi e bisogna pazientare: pazientare giocando con la morte? Inutile che a livello Regionale si parli di efficienza, quando nelle periferie l'efficienza non raggiunge nemmeno quella dei paesi del terzo mondo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento