Cronaca

Aeroporto, De Luca in pressing sui parlamentari: "Facciamo presto"

Conclusi tutti i passaggi tecnico-burocratici, presentato il piano industriale per la fusione di Capodichino con il Costa d'Amalfi, il presidente della Regione auspica adesso "una chiusura in tempi rapidi, entro l'anno". Bando regionale per finanziare la manutenzione delle strade

Aeroporto Costa d'Amalfi

A margine della conferenza stampa di presentazione del Frecciarossa Cilento, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha riparlato dell'operazione di fusione tra l'aeroporto di Capodichino e il Costa d'Amalfi. "Approfitto della presenza del vice presidente della Camera Rosato, voglio chiedergli una mano", ha esordito il governatore. De Luca non ha risparmiato bordate: "Siamo stati bravi a fare un disastro - ha commentato - in sette anni di gestione, siamo arrivati al fallimento". La svolta vicina. "Manca l'ultimo passo. Siamo pronti con tutte le autorizzazioni, tutti i passaggi tecnico-burocratici sono stati definiti, c'è il piano industriale. Vi chiediamo anche a livello parlamentare - ha aggiunto il presidente della Regione rivolgendosi a Rosato - di aiutarci a stringere i tempi, perché dobbiamo chiudere entro l'anno. L'obiettivo è raggiungere complessivamente il traguardo dei 20 milioni di passeggeri". 

Le strade

La manutenzione straordinaria delle strade provinciali è un'altra priorità ma, nello stesso tempo, anche una piaga, un bubbone. "La Provincia non ha soldi e men che meno i Comuni - ha detto De Luca - siamo intervenuti con un bando regionale per finanziare gli interventi sulle strade. Ci saranno fondi a disposizione per 200 assi stradali che ricadono nel territorio di appartenenza dei Comuni che hanno presentato i progetti esecutivi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto, De Luca in pressing sui parlamentari: "Facciamo presto"

SalernoToday è in caricamento