Agropoli, 20enne stroncato da malore nel cuore della notte

Il ragazzo, Vito Petrillo, si è sentito male mentre era in compagnia della fidanzata. Inutili i tentativi dei sanitari del 118 di salvargli la vita. Lascia due figli piccoli

Dolore e sconcerto, questa mattina, ad Agropoli, per la scomparsa di un ragazzo di soli 20 anni. Si tratta di Vito Petrillo, residente in località Madonna del Carmine, il quale, intorno alle 2.30 della scorsa notte, mentre si trovava a casa con la fidanzata, è stato stroncato da un improvviso malore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I soccorsi

Sul posto è giunta un’ambulanza rianimativa del 118 con i sanitari che hanno cercato di rianimarlo. Ma, purtroppo, è stato tutto inutile. Vito, che nonostante la giovane età era già padre di due bambini, non si è più ripreso. Sotto choc familiari e amici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Posticipato l'inizio della scuola in 12 comuni salernitani, l'elenco si allunga

  • Covid-19: tra ieri e oggi 24 nuovi casi nel salernitano, contagio a Campagna

  • Covid-19: 195 nuovi contagi di cui 21 casi di rientro, coppia positiva a Campagna

  • Contagi Covid in aumento, parla De Luca: "Ondata pericolosa in autunno"

  • Covid-19, cinque casi nel comune di Serre. Il sindaco: "Uscite solo se necessario"

  • Blitz antidroga a Scafati: 23 persone in carcere, 13 ai domiciliari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento