menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Agropoli, rubano 200mila euro di polizza vita ad un ragazzo disabile: in 3 a giudizio

Il giudizio immediato è stato chiesto dalla Procura di Nocera Inferiore, in ragione degli evidenti elementi di colpevolezza

Tre persone finiscono a processo per falso, truffa, riciclaggio, sostituzione di persona e possesso di documenti falsi, avendo sottratto oltre 200mila euro come polizza vita ad un ragazzo di Agropoli, con disabilità al 100%. Il giudizio immediato è stato chiesto dalla Procura di Nocera Inferiore. Le indagini, che si svilupparono si attraverso l’assunzione di informazioni, acquisizioni documentali, individuazioni fotografiche, accertamenti bancari, ma anche analisi del traffico telefonico e dei pagamenti effettuati con carte di credito, aveva consentito di scoprire gli autori di una sofisticata truffa ordita dagli indagati nei confronti di un ventinovenne originario di Agropoli, affetto da tetraparesi spastica, con disabilità al 100%, al quale era stato sottratto il valore di una polizza sottoscritta a causa della patologia sofferta.

La storia

Tutto era partito a seguito della denuncia presentata della sorella, tutrice della vittima, dopo aver ricevuto la comunicazione da parte della compagnia assicurativa dell’avvenuto svincolo della somma pari ad oltre 280 mila euro. Dagli accertamenti conseguiti dai carabinieri, era emerso che il principale artefice del raggiro, con la complicità di una donna - rimasta finora non identificata - sostituitasi alla sorella della vittima, si era recato presso un’agenzia assicurativa a Novara, munito di documenti falsi, per richiedere il riscatto della somma. Il 48enne di Agropoli, in particolare, aveva creato una falsa autorizzazione del Presidente del Tribunale di Vallo della Lucania, quale Giudice Tutelare competente, mediante la quale aveva indotto l’operatore a ritenere che l’Autorità Giudiziaria avesse disposto lo svincolo del denaro. La somma, così sbloccata, per riciclarla, era stata trasferita per gran parte su un conto corrente intestato ad una società con sede a Pagani facente capo all’imprenditore di San Valentino Torio, indagato per riciclaggio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Bonus affitto 2021: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento