rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Albanella

Incendio ad Albanella, dati Arpac escludono tracce di diossina nell'aria

Sono disponibili, infatti, i risultati del monitoraggio delle diossine disperse in atmosfera nel corso dell’incendio che lo scorso 22 settembre ha colpito un sito di trattamento e recupero rifiuti nel comune di Albanella.

Non c'è traccia di diossina dispersa nell’aria dopo l’incendio di Albanella. Questo quanto riferiscono gli esami dell'Arpac. Sono disponibili, infatti, i risultati del monitoraggio delle diossine disperse in atmosfera nel corso dell’incendio che lo scorso 22 settembre ha colpito un sito di trattamento e recupero rifiuti nel comune di Albanella.

I dati

Gli esiti analitici, relativi a due cicli di campionamento di 24 ore ognuno, effettuati il 22 e 23 settembre e il 24 nei pressi del sito dell’incendio, riportano un valore di concentrazione di diossine e furani (PCDD-PCDF) in aria campionata pari a 0,043 pg/Nm3 I-TEQ (picogrammi per normal metro cubo in termini di tossicità totale equivalente) e <0,0145 pg/Nm3 I-TEQ. Non sono inoltre presenti limiti di riferimento imposti dalla legislazione per la concentrazione di diossine in aria ambiente; un valore di riferimento correntemente utilizzato dalla comunità scientifica è quello proposto dal LaenderausschussfuerImmissionsschutz (LAI – Germania), pari a 0,15 pg/Nmc. Le concentrazioni riscontrate risultano inferiori al suddetto valore di riferimento. I risultati delle ulteriori attività in corso per valutare gli effetti ambientali dell’incendio verranno diffusi non appena disponibili.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio ad Albanella, dati Arpac escludono tracce di diossina nell'aria

SalernoToday è in caricamento