Commercio illegale di cani e gatti: maxi multe e sequestri nel Salernitano

I controlli sono stati svolti dal Nucleo Antisofisticazione e Sanità dei Carabinieri di Salerno insieme al personale dell'Asl

Il Nucleo Antisofisticazione e Sanità dei Carabinieri di Salerno ha sgominato un vero e proprio traffico di animali da compagnia (cani e gatti) che avveniva anche attraverso il web.

Le operazioni

I militari dell’Arma, insieme al personale medico veterinario dell’ Asl di Salerno,  hanno ispezionato un allevamento - rivendita di cani. Al termine del controllo hanno  sequestrato 104 cani di varie razze e taglie, dei quali 80 adulti (tra cui cinque fattrici puerpere) e 24 cuccioli di età inferiore ai 60 giorni. Alcuni di loro erano stati messi in vendita sul web senza pedigree, non erano registrati all’anagrafe e neanche inseriti in alcun registro di carico e scarico. Inoltre hanno sigillato l’intero complesso adibito ad allevamento, situato su una superficie di circa 2.700 metri quadri, poiché privo dei requisiti strutturali minimi previsti dalla normativa di settore. Successivamente, dopo aver controllato un’altra attività di vendita di animali, i militari hanno sequestrato 4 cuccioli di cani, proposti su siti on line come “chihuahua”, ma di fatto sprovvisti di certificato di iscrizione al registro anagrafico o genealogico (pedigree) che ne confermasse l’appartenenza alla razza. Nel corso di un terzo controllo, presso un ulteriore rivendita di cana, hanno sequestrato altri 50 cani di varie razze e taglie, non inseriti in alcun registro di carico e scarico. E, anche in questo caso, hanno posto i sigilli ad un intero complesso adibito ad allevamento, disposto su una superficie di circa 1.500 metri quadri, in quanto privo dei requisiti strutturali minimi previsti dalla legge. Infine, dopo aver controllato un sito di addestramento cani, il Nas di Salerno scoperto che l’attività veniva svolta senza aver prodotto alcuna Scia alle competenti autorità, contestando una sanzione amministrativa di oltre 5mila euro.

Le multe

Il valore dei provvedimenti ammonta a circa 400mila euro dei quali 100mila riferiti agli animali. Contestate sanzioni amministrative per oltre 20mila euro nei confronti dei titolari delle attività.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Agropoli, rubata la salma di Pasquale Picariello: familiari sotto choc

  • Incidente mortale a Baronissi, il ragazzo che guidava interrogato dal gip: "Non ricordo nulla"

  • Via Pietro del Pezzo: rissa in pizzeria, intervengono i carabinieri

  • Delitto di Baronissi, l'imputato "cosciente ma con disturbi della personalità"

  • Allaccio abusivo alla rete Enel: arrestato il titolare de "Il Giardino degli Dei H24"

  • Morte di Melissa La Rocca, le parole della sua prof a una settimana dalla tragedia

Torna su
SalernoToday è in caricamento