Cronaca Centro / Lungomare Trieste

Mercatini di Buongiorno Italia: i commercianti salernitani vogliono il risarcimento danni

La Fiesa-Confesercenti sottolinea come anche i negozianti salernitani avrebbero partecipato volentieri alla realizzazione dei mercatini sul lungomare

Non ci stanno, i commercianti salernitani per "la perdita di guadagni e l'esclusione dalla fiera di Natale" portata avanti con l'allestimento degli stand di Buongiorno Italia, sul lungomare cittadino. E così, la Confesercenti avvia una raccolta firme per denunciare il Comune di Salerno e chiedere un risarcimento dei danni causati dei mercatini.

Secondo molti esercenti, infatti, gli stands di prodotti alimentari non locali "danneggiano il comparto produttivo territoriale". La Fiesa-Confesercenti sottolinea come anche i negozianti salernitani avrebbero partecipato volentieri alla realizzazione dei mercatini sul lungomare.Gli stessi esercenti già avevano sollevato anomalie sanitarie per l'esposizione dei prodotti alimentari all'aperto.

L'ira dei negozianti, tuttavia, risparmia gli stands del centro storico curati, come di consueto, da La Bottega San Lazzaro. Va ricordato, ad ogni modo, che è stata la tanto contestata Onlus Buongiorno Italia a sponsorizzare la manifestazione “Luci d’Artista” fino a coprire un tetto di trecentomila euro, in cambio dell'ospitalità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercatini di Buongiorno Italia: i commercianti salernitani vogliono il risarcimento danni
SalernoToday è in caricamento