Coronavirus, crisi del turismo in Costiera: Gagliano scrive al Governo

Prenotazioni annullate, alberghi e bed and breakfast svuotati di clienti. Nei giorni del Coronavirus, viene meno la fiducia ed i turisti rinunciano ai viaggi

Prenotazioni annullate, alberghi e bed and breakfast svuotati di clienti, nel capoluogo e in provincia. Nei giorni del Coronavirus, viene meno la fiducia ed i turisti rinunciano ai viaggi. Non fa eccezione la Costiera Amalfitana. Salvatore Gagliano, imprenditore turistico, ha scritto una lettera aperta al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ed al Governatore della Campania Vincenzo De Luca.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La lettera

"Illustri Signori Conte e De Luca, la verità che nessuno vuole dire ma che io non ho difficoltà a dire è questa: "L'intera economia è in ginocchio"-Lo scrivo affinché voi non possiate dire "Non sapevamo!". Dall'America e da tante altre Nazioni, hanno interrotto i voli per l'Italia. In Costiera Amalfitana - luoghi e situazioni di mia perfetta conoscenza, tutti i giorni stanno arrivando cancellazioni, per il momento per i mesi di aprile e di maggio e poi si vedrà.... Prestigiose strutture hanno già rinviato l'apertura proprio a causa di questa profonda crisi. Lo stesso dicasi per i titolari di case vacanze e bed and breakfast. Non si comprende dove si arriverà. E penso di poter parlare anche per la Costa Cilentana. La cosa gravissima è che ad oggi ancora nessuno pensa di affrontare questa emergenza. La Regione non ne parla e non assume alcuna iniziativa. Il Governo enuncia provvedimenti ma di fatto non li assume affatto. Poi, stupidamente  a mio parere, si parla di zone rosse. La nostra di certo non è una zona rossa, ma ricordo a tutti che in Australia, in America o in altre Nazioni non fanno grande differenza fra Bergamo e Positano. I voli sono fermi per l'Italia:  che cosa aspettiamo? I nostri danni sono da zona Rossa eccome. Attendiamo forse, che fra poco più di un mese ci saranno migliaia e migliaia di disoccupati in più? Forza Conte e De Luca, il Vostro ruolo di responsabilità Vi impone di affrontare i problemi e questo - credetemi - è un problema molto serio. Mi auguro di sbagliarmi naturalmente, ma penso proprio di no. Operatori Turistici per cortesia fate sentire la Vostra voce: dite la vostra".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: sospesa la scuola fino al 30 ottobre, chiusi i circoli e stop all'asporto dopo le 21 e alle feste

  • Covid, nuova ordinanza della Regione Campania: confermate le restrizioni

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Covid-19: il coprifuoco inizia venerdì, De Luca denuncia la mancanza di personale sanitario

  • Mini-lockdown in Campania: pubblicata l'ordinanza, De Luca frena le attività e chiude le scuole

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: più smart working e nuova stretta sui ristoranti, possibile freno alle palestre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento