Rischio assembramenti nel giorno dei defunti a Scafati: Salvati chiude il cimitero

L'amministrazione comunale ha predisposto un'attività di lavaggio e di igienizzazione delle strade che è iniziata la scorsa notte. Si lavora per i tamponi in modalità “drive in”

Il cimitero di Scafati resterà chiuso nel giorno della commemorazione dei defunti. Lo comunica, sui social, il sindaco Cristoforo Salvati a causa dell’aumento dei contagi in città, alla luce soprattutto delle nuove restrizioni nazionali e regionali per il Covid-19

Il commento 

Con un’apposita ordinanza, dunque, sono state sospese tutte le operazioni cimiteriali ma anche i lavori all'interno del cimitero tranne l'installazione delle lampade votive e l'accoglienza dei defunti. “Non avrei voluto adottare questo provvedimento che ci impedisce di rendere omaggio ai nostri defunti ma - dichiara Salvati - la situazione lo richiede perché si tratta di giornate di grande affluenza e possibilità di contatti ravvicinati e di assembramenti”.

La prevenzione

Nel frattempo il primo cittadino, insieme all’amministratore unico dell'A.C.S.E. Giovanni Marra, ha predisposto un'attività di lavaggio e di igienizzazione delle strade che è iniziata la scorsa notte e investirà l'intero territorio comunale. Infine, si stanno predisponendo le attività di apertura della sede Usca a Scafati e dell'avvio dei tamponi in modalità “drive in”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Sangue in strada: accoltellamento a Pastena, fermato un uomo

Torna su
SalernoToday è in caricamento