menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ruggi e Da Procida saturi per Covid: la Fials chiede servizi per altre patologie

Parla il dottore Mario Polichetti, responsabile nazionale: "I numeri a disposizione sono eloquenti: siamo al blocco degli interventi chirurgici e al blocco di ogni forma di ricovero. Il Ruggi si è paralizzato"

Gli ospedali Ruggi e Da Procida di Salerno si avvicinano alla saturazione. Ci sono 140 ricoveri di malati Covid e l’azienda ospedaliera di via San Leonardo ha anche provveduto ad acquistare 200 sacche per avvolgere le salme. Mario Polichetti, responsabile nazionale Fials Sanità, fa luce però anche su un altro aspetto importante, delicatissimo: il blocco di tutto ciò che extra Covid.

I dettagli

"C'è un ulteriore problema. Accanto all'epidemia - dice Polichetti - non possiamo far finta che non esistano altre patologie. Chiediamo che si attivino subito percorsi per consentire loro di essere curati ed operati. I numeri a disposizione sono eloquenti: siamo al blocco degli interventi chirurgici e al bloclco di ogni forma di ricovero. Il Ruggi si è paralizzato. Il Da Procida funziona bene ma il problema c'è non sul Covid, in ragione delle misure straordinarie. Non esiste, però, solo il Covid ma anche la patologia benigna. Dobbiamo assicurare assistenza a tutti. Lo chiediamo come Fials. La disfunzione si ripercuoterà di qui a qualche settimana, mese, sull'ordinaria amministrazione. Pensiamo a quanti cardiolpatici e persone affette da patologie del metabolismo stanno temporeggiando".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento