Dall'America all'Asia a soli 21 anni porta la sua pizza nel mondo: la storia di Giovanni

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Dall'America all'Asia a soli 21 anni porta la sua pizza nel Mondo. Si chiama Giovanni De Vivo, classe ‘93 è un giovane pizzaiolo di Scafati è riuscito a portare la sua pizza in tantissimi paesi Asiatici e Americani! Malesia,Thailandia,Giappone,Cina,Taiwan,Korea del sud, Cambogia, Singapore Abu Dahbi spostandoci in Francia E Spagna e finendo in America Collabora infatti, da oltre 4 anni con una compagnia Cinese, ove è impegnato nelle gare intercontinentali. Ha iniziato nel novembre 2014 nelle finali mondiali Lamborghini In Malesia tracciato dove il famoso pilota di Moto Gp Conosciuto fra gli appassionati con il nomignolo di Sic è morto a 24 anni  Durante l evento sul circuito di Sepang. Da lì nel 2015 ha avuto l occasione di volare in America, da piccolo sempre stato un suo sogno nel cassetto. Fu contattato per un apertura di un locale italiano a Kennebunkport (Boston) situato nel Maine. E così ritornato da quest esperienza, vola in Francia per un altra apertura di un altro locale Italiano. 

Il 2016 è stato l'anno in cui ha iniziato a viaggiare da un paese a un altro senza mai fermarsi, per una nota Pizzeria Napoletana è stato mandato in Korea del Sud per 3 mesi durante l apertura di 2 locali. Da lì torna in Italia e ricomincia dopo poco tempo a girare di settimana in settimana sui circuiti asiatici insieme alle compagnie Lamborghini Super Trofeo, e Ferrari Challenge Asia Pacific. Durante le gare ha avuto a che fare con tantissimi piloti ed ex di F1, ex giocatori di pallone tra cui Edgar Davids conosciuto sul tracciato malese. 

Piloti, Famiglie, Organizzatori, media, Supporter, tutti nei catering del Circuito durante l'evento gustano Pizza e Pasta, visto che la squadra che viaggia da un circuito ad un altro è composta da italiani. Così durante l evento preparano piatti tipici italiani, Dalla Pasta alla Pizza, dal Buffet al Gelato.  Ma non è tutto oro quel che luccica ci spiega Giovanni, Dietro alle quinte c è tantissimo lavoro. Di solito si parte il lunedì dall Italia, ci racconta, quindi per il martedì si va diretti sul circuito. Una parte della squadra è impegnata sin dal mattino presto a fare spesa in giro mentre l’ altra squadra e’ impegnata al montaggio della cucina e la sistemazione dei vari reparti. Da lì si parte, nel suo reparto non si preparano solo pizze ma la varietà di prodotti da forno sono tante. Lui ha il compito di gestire il lato panificazione, quindi inizia preparando Pane, pizze in teglie, focacce Genovese, Grissini, focacce imbottite e tanto altro. Il mercoledì di solito si inizia con i team, quindi si parte presto dall hotel e si va diretti al circuito fino a sera tardi.  Giovedì e venerdì sono giorni in cui hai il tempo per organizzarti nel weekend. Mentre; arrivati alla domenica c’è tanta frenesia. Sveglia alle 6:30 – racconta Giovanni – alle 8:00 serviamo le colazioni; alle 12.00 il pranzo e alle 14.30 c’è da sistemare tutto mentre assistiamo alla corsa. Alle 18:00 inizia la Cena, l ultimo servizio e nel giro di poche ore tutto sparisce. Come un circo. E così poi inizia  un’ altra settimana, il lunedì successivo di solito è sempre dedicato ai viaggi e agli spostamenti. Tante volte ti sposti da un paese all altro. 

Oggi ci spiega Giovanni che ha tantissimi Sogni, il primo l ha già realizzato ed era quello di far mangiare la sua pizza in giro per il mondo. Ora, finita la stagione del Motorsport sta già pensando di aprire un locale nel posto in cui è nato e cresciuto per poi iniziare un progetto futuro all estero. Ma prima deve ancora volare In Cina Ancora per 1 settimana, dove sarà impegnato per l'ultimo evento della stagione sul tracciato di Shanghai. In questi lunghi anni ci spiega ha avuto anche l opportunità di conoscere tantissime culture, viaggiando ha imparato 2 lingue (inglese e spagnolo) però l Italia, ci racconta che è sempre la sua casa.  Diciamoci la verità, anche perché la nostra cucina e’ ricercata in tutto il mondo. 


 

Torna su
SalernoToday è in caricamento