menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un gazebo della struttura

Un gazebo della struttura

Torre Orsaia: Fare Verde CIlento presenta un esposto per una struttura abbandonata

La struttura, consistente in 6 gazebo su basamento di cemento, costruiti in legno e cemento con coperture in tegole di terracotta, è in stato di abbandono ed è costata più di 320mila euro

I volontari di Fare Verde Cilento, a settembre constatarono lo stato di abbandono di una struttura costruita pochi anni fa in località Cuccari, nel comune di Torre Orsaia, nelle immediate vicinanze del fiume Bussento. La struttura, consistente in 6 gazebo su basamento di cemento, costruiti in legno e cemento con coperture in tegole di terracotta, è stata costruita in un'area, molto probabilmente raggiunta dalle piene frequenti del fiume stesso. Il sentiero, infatti, è ostacolato da rovi, le ringhiere danneggiate e trafugate, rifiuti sparsi dovunque.

"Il progetto - scrivono da Fare Verde - denominato Interventi di riqualificazione e di recupero ambientale lungo l’asta fluviale del Fiume Bussento, si presenta nella relazione tecnica dell’architetto Cavaliere molto ambizioso e necessario. Tanto è vero che offrirà una valorizzazione dell’economia locale per le nuove opportunità date ai piccoli comuni del Cilento e Vallo di Diano, che vivono il problema dello spopolamento".

"Dalla relazione tecnica integrativa del 2004 - continuano dall'associazione ambientalista - si ricava inoltre che il progetto prevede la realizzazione di un sistema di servizi e di spazi pubblici al fine di destinare le emergenze naturalistiche dei luoghi ad una fruizione ecocompatibile (questa parola non manca mai ) sul modello dei grandi parchi ambientali. Non risulta, inoltre, nella relazione tecnica alcun accenno al vincolo paesaggistico, necessario per ogni intervento entro i 150 metri dal fiume.

"Il costo dell’iniziativa - continuano - risulta di circa 326.506 euro, soldi finanziati dalla Regione Campania, nell’ambito del Patto Territoriale Bussento Vallo di Diano. Fare verde Cilento, dopo aver inoltrato una nota al presidente della Comunità montana Bussento Lambro Mingardo Vincenzo Speranza, senza ottenere alcun riscontro nei tempi previsti per legge, invia un esposto alla Procura di Vallo della Lucania , dove si chiede di verificare per quale ragione è rimasta incompleta e abbandonata al degrado la struttura nata per offrire opportunità alla economia locale, sprecando pertanto soldi pubblici, se sono state chieste le autorizzazioni previste per legge ed, infine, quando e come si intende usare , completandola, la struttura".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Salerno: San Matteo ed il Miracolo della Manna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento