Emergenza furti a Salerno, l’allarme dei pensionati Cisl: "Molti vogliono il porto d'armi"

Il segretario Dell'Isola: "Le forze dell'ordine vanno apprezzate e sostenute per il loro impegno, ma serve uno sforzo importante delle istituzioni altrimenti la situazione si aggraverà ancora"

Rafforzare ulteriormente il coordinamento tra forze dell’ordine, polizia municipale e tutti i soggetti istituzionali interessati alla sicurezza sociale per rendere Salerno una città più sicura. E' l’appello della Cisl Pensionati che, dopo gli ultimi episodi di truffe, furti e rapine, vuole ribadire il proprio impegno in merito alla questione sicurezza che, ultimamente, vede ancora più in pericolo gli anziani della città capoluogo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’appello

Sulla questione interviene il segretario Giovanni Dell’Isola: "Purtroppo è una cosa che diciamo da tempo: la diffusione sul territorio di Salerno di azioni illegali e di microcriminalità, che colpiscono soprattutto i pensionati, ci induce anche ridiscutere anche del problema dell’attivazione di politiche di sicurezza sul territorio. Anche a Salerno, negli ultimi tempi, la situazione si è aggravata da questo punto di vista. Solo in sinergia con le forze dell’ordine, si può dare vita ad azioni concrete in ogni singola realtà del nostro territorio". Il sindacalista salernitano denuncia il malessere che serpeggia tra i pensionati. "E' evidente che i colpi negli appartamenti, soprattutto nelle frazioni alte della città di Salerno ma anche in altre zone , aumentano ogni giorno di più. Le famiglie cercano di proteggersi come possono, ma nonostante questo nessuno si sente più sicuro dentro le mura domestiche. Sono anni che lo ripetiamo. L’insicurezza crea preoccupazione, rabbia, impotenza e purtroppo potrebbe essere forte la tentazione di reagire difendendosi con i propri mezzi, cosa che va evitata. Molti vogliono chiedere il porto d’armi”. Per la Cisl pensionati, dunque, serve una presenza più forte e  autorevole delle istituzioni nel controllo del territorio, per restituire alla comunità salernitana un livello maggiore di serenità e sicurezza. "Le forze dell'ordine vanno apprezzate e sostenute per il loro impegno, ma dallo Stato, attraverso le istituzioni, i cittadini si aspettano una presenza più forte per garantire maggiore sicurezza e tranquillità alla comunità salernitana" conclude Dell’Isola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lockdown? Arcuri lo boccia, la Campania rinuncia e procede con la didattica a distanza. Chiesti bonus e congedi parentali

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti-bar, si fermano palestre e cinema

  • Fisciano, carabiniere si uccide con un colpo di pistola

  • Covid-19 a Battipaglia, 112 casi e 1 decesso. La sindaca Francese: "Ci sono i primi sintomatici, coinvolgere i medici di base"

  • Salerno a lutto: è morta Serena Greco in un incidente a Roma

  • Ordinanza anti-Covid di De Luca, i commercianti bloccano via Roma: "Il sindaco scenda dal Comune"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento