Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Delocalizzazione Fonderie Pisano, la Guardia Ambientale Nazionale: "La Regione non può far finta di nulla"

La denuncia arriva dal presidente della Guardia Nazionale Ambientale Alberto Raggi, che interviene sulla possibile delocalizzazione dello stabilimento di Salerno nel comune degli Alburni

Continua la polemica sulla delocalizzazione delle Fonderie Pisano. ''Come associazione di volontariato ambientale molto presente sul territorio, chiediamo di rivedere questa posizione per evitare di procedere con un investimento nel territorio che va contro la volontà del comune di Buccino e dei suoi cittadini”: lo denuncia Alberto Raggi, presidente della Guardia Nazionale Ambientale, sulla scelta di delocalizzare le Fonderie Pisano dall' area di Fratte a Salerno al comune di Buccino.

L’appello

Il messaggio è rivolto soprattutto a Palazzo Santa Lucia: “La Regione non può far finta di nulla enfatizzando aree come il Parco del Cilento, Vallo di Diano e degli Albuni e dall'altra parte autorizzare la delocalizzazione delle Fonderie Pisano in un territorio contiguo ai Parchi. Il paesaggio va tutelato ma bisogna fare in modo di avere coerenza politica: questi impianti vanno realizzati in aree industriali dismesse". E ancora: “I territori vanno ascoltati, prima di assumere decisioni calate dall'alto - afferma Raggi - proprio per dare un senso alla necessita' di ascolto di chi porta ragioni contrarie alla realizzazione in progetto. Come Guardia Nazionale Ambientale parteciperemo a tutte le iniziative e manifestazioni che il sindaco e i cittadini di Buccino vorranno intraprendere nei prossimi giorni''.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Delocalizzazione Fonderie Pisano, la Guardia Ambientale Nazionale: "La Regione non può far finta di nulla"

SalernoToday è in caricamento