menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Halloween? No grazie": iniziative e incontri nelle parrocchie salernitane

Da un lato i locali propongono feste e dall'altro le parrocchie organizzano eventi alternativi alla ricorrenza

Mentre locali, ludoteche ed esercizi commerciali si preparano ad Halloween, munendosi di zucche e accessori da strega, diverse parrocchie salernitane stanno organizzando incontri ed iniziative per prendere le distanze dalla festa dal sapore macabro che ha preso piede da qualche anno anche in Italia. In particolare, la chiesa Santa Maria dei Barbuti di Fratte, il 31 ottobre, propone "Santi per una giorno" una serata per famiglie e ragazzi che si terrà dalle ore 20 presso l'oratorio, con tanto di aperitivo, balli, karaoke e giochi: unico requisito obbligatorio per partecipare, quello di indossare jeans e maglia o camicia bianca, senza presentarsi con costumi o zucche.

Nei locali della parrocchia di San Demetrio guidata da monsignor Mario Salerno, in via Dalmazia, inoltre, sabato 24 ottobre, dalle ore 17, si terrà un incontro con tutte le famiglie interessate a far luce sulla ricorrenza. Relatrice d'eccezione, sarà la teologa salernitana Lorella Parente che illustrerà la storia della celebrazione, mostrando le deviazioni che legano Halloween al mondo dell'occulto e in particolare del satanismo. Scopo dell'iniziativa, dunque, è far spazio alla conoscenza della verità cristiana, piuttosto che alla cultura del buio.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento