Giornata dell'Unità nazionale e forze armate: le celebrazioni in provincia di Salerno

Sobrietà, distanziamento, mascherine ma anche identità, fiera appartenenza, voglia di celebrare. Nel Giorno dell’Unità Nazionale, anche la provincia di Salerno si è stretta alle Forze Armate

Sobrietà, distanziamento, mascherine ma anche identità, fiera appartenenza, voglia di celebrare. Nel Giorno dell’Unità Nazionale, anche la provincia di Salerno si è stretta alle Forze Armate. Il sindaco di Vietri sul Mare, Giovanni De Simone, ha pubblicato un momento delle celebrazioni mattutine, che si sono svolte secondo il protocollo Covid.

Nell'Agro


Alla presenza di un ristretta rappresentanza delle Forze dell’Ordine territoriali, dell’Esercito Italiano e del sindaco Manlio Torquato si è svolta questa mattina, a Nocera Inferiore, la cerimonia celebrativa per i festeggiamenti del 4 novembre. Nel rispetto delle normative anticontagio, si è proceduto alla tradizionale deposizione della corona di alloro sotto il monumento dedicato ai caduti della Grande Guerra. Il sindaco,nella giornata a loro dedicata, ha ringraziato le Forze dell’ Ordine per l’impegno al quale quotidianamente sono chiamati per la gestione dell’ emergenza sanitaria. “In questo momento – ha continuato - abbiamo il dovere da italiani di rispondere anche nella diversità delle nostre opinioni, con un senso di unità che dimostri di essere Nazione in un momento difficile”. A Roccapiemonte, il sindaco Carmine Pagano ha onorato tutti coloro che nel nome dei valori della libertà e della democrazia hanno perso la vita, nel caso specifico i caduti della Prima Guerra Mondiale. Purtroppo per le restrizioni legate alla pandemia per il Covid-19 non hanno potuto presenziare i cittadini. Dopo aver deposto una corona di alloro ai piedi delle lapidi dei caduti presenti a Roccapiemonte e la benedizione del parroco Don Giuseppe Ferraioli, il Sindaco Pagano ha dichiarato: "Non poteva passare inosservata questa importante giornata, nonostante il periodo di difficoltà che stiamo vivendo. Spero che la benedizione di Padre Giuseppe possa rappresentare davvero il riscatto da questo momento che stiamo vivendo, che dobbiamo superare con la fede, la speranza e l'impegno massimo nel seguire le regole. E' la giornata in cui non possiamo non pensare al sacrificio degli italiani durante la prima guerra mondiale per riconquistare la libertà e per diffondere questo valore. E poi per dire grazie ai rappresentanti di tutte le Forze Armate, presidi di libertà e di unità nazionale. Ecco, credo che la parola unione sia determinante per andare oltre ogni ostacolo. Se andiamo tutti nella stessa direzione, pensando che l'interesse generale deve essere anche il proprio, usciremo sicuramente da questo periodo critico. Il mio augurio è di vincere questa pandemia che possiamo simboleggiare come una nuova e pericolosa guerra. Sono certo che cerimonie come quella di oggi, potranno essere celebrate in modo piu' ampio e regolare in futuro e questo significherà aver sconfitto il virus".

Vallo di Diano

Sindaci e assessori si sono riuniti ai piedi dei monumenti ai caduti. Hanno reso omaggio e hanno ricordato il sacrificio dei servitori dello Stato che hanno perso la vita per difendere la nazione. Sergio Mattarella, Presidente della Repubblica, ha rimarcato la solennità di questa giornata: "Celebriamo il valore dell’unione dei territori e dei popoli. Con il Risorgimento hanno dato origine all’Italia. Onoriamo le Forze Armate: durante la Prima Guerra Mondiale, hanno realizzato il disegno risorgimentale. Rivolgo il mio pensiero a chi ha scrificato la propria esistenza per la patria e ha permesso la nascita della Repubblica italiana, in uno stato unito e libero".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

Torna su
SalernoToday è in caricamento