Quattro ragazzi in coma etilico sulla Pontecagnano-Battipaglia

Controlli a tappeto dei carabinieri, sabato sera, sulla Litoranea. Due denunce e diciannove patenti ritirate dai carabinieri. Soccorsi, nell'ambito dell'operazione, quattro ragazzi in stato di coma etilico

 Notte di fuoco, sabato, sulla litoranea di Pontecagnano - Battipaglia. Sei pattuglie dei carabinieri  del nucleo operativo e radiomobile della compagnia della stazione di Battipaglia e Pontecagnano, nella vasta operazione di controllo eseguita per contrastare le infrazioni alle norme del Codice della Strada, hanno, infatti,  dovuto allertare il 118 per soccorrere quattro giovani, di cui due minorenni, in stato di coma etilico, nei pressi di un noto locale del salernitano. I giovani sono stati condotti, quindi, presso l'ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona di Salerno.

Sempre sabato notte, sono state ritirate ben diciannove patenti a conducenti di auto e moto per sorpassi azzardati. Sorpresi alla guida con tasso alcolico superiore al consentito, poi, due giovani di Montecorvino Rovella e Poggiomarino, denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Salerno, dopo il sequestro delle autovetture .

Sanzionati in via amministrativa anche altri due conducenti sorpresi alla guida in stato di ebrezza e sequestrate, infine,  tre auto sprovviste di copertura assicurativa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Suicidio a Salerno, si lancia dalla finestra e muore sull'asfalto

  • Covid-19: muore una salernitana, 341 contagi in provincia. Primario in via di miglioramento

  • Coronavirus a Cava de' Tirreni, morto luogotenente dei carabinieri

  • Covid-19: situazione drammatica al Ruggi, anziana in gravissime condizioni

  • Coronavirus in Campania, i casi positivi salgono a 2231: i dati

  • Dramma a Calvanico: giovane trovato senza vita, si ipotizza il suicidio

Torna su
SalernoToday è in caricamento