Minacce al manager della Yele: 51enne accusato due volte, viene assolto

Il 51enne era stato già sottoposto a processo quando fu arrestato nell’ambito dell’operazione “Il Faro” dalla Dda di Salerno. Già in quella occasione fu accusato di presunte minacce

Due volte a processo per le stesse accuse: viene assolto. La vicenda vede come protagonista un 51enne di Agropoli, accusato di aver minacciato il responsabile della Yele, società presso la quale lavorò per un periodo.

Il fatto

In particolare, gli era stata contestata la violenza con cui si sarebbe rivolto al manager quando, di rientro da un periodo di malattia, gli furono comunicate le nuove mansioni. Il 51enne, però, era stato già sottoposto a processo quando fu arrestato nell’ambito dell’operazione “Il Faro” della Dda di Salerno. Già in quella occasione fu accusato di presunte minacce oltre che di altri reati riguardanti l’organizzazione di furti che il “clan dei rom”, a cui - secondo la Procura - apparteneva, avrebbe messo a segno in molte gioiellerie italiane. Ma, anche per questa imputazione, è stato già condannato. E, per questo motivo,  al termine del rito abbreviato, il gup lo ha assolto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona rossa: spostarsi in un altro comune? Per la spesa sì, per il parrucchiere no

  • Litorale di Salerno, spunta la diga soffolta per allungare la spiaggia

  • Salerno si stringe attorno a Carmine Novella, il Capitano ringrazia e promette: "Lotterò a testa alta"

  • Sviene quattro volte in un giorno e gira tre ospedali, poi il decesso: indagati 2 medici

  • "Forza Capitano!": Salerno fa il tifo per Carmine Novella

  • Ictus fulminante: muore a 54 anni il dottor Luongo, il cordoglio del sindaco di Montano Antilia

Torna su
SalernoToday è in caricamento