Omicidio Barbarulo, perizia psichiatrica per l'ex boss Mariniello

I giudici della Corte d’Assise d’Appello di Salerno hanno accolto la richiesta dell’avvocato difensore dell'ex capozona della Nco di Cutolo, già condannato in prima grado all’ergastolo e poi con pena ridotta in Appello

Il tribunale di Salerno

Sarà una perizia psichiatrica a valutare se l’unico indagato per l’omicidio di Giorgio Barbarulo possa affrontare o meno il processo.

Il processo

I giudici della Corte d’Assise d’Appello di Salerno, infatti, hanno accolto la richiesta dell’avvocato difensore di Macario Mariniello, già condannato in primo grado all’ergastolo e poi con pena ridotta in Appello. Sentenze entrambe annullate, poi, dalla Cassazione, per un vizio procedurale sull'estradizione. Mariniello, all’epoca, era considerato il capozona della Nco di Cutolo nel comune di Nocera Inferiore. Nelle prossime settimane sarà nominato il peno che avrà il compito di valutare lo stato psicofisico del 60enne nocerino, che, secondo alcuni collaboratori di giustizia, fu colui che, il 29 luglio 1980, sparò ed uccise l’ex sindaco con almeno otto colpi di pistola. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Ceraso e Montano Antilia: stop a eventi e chiusura dei negozi

  • Coronavirus: nuove indicazioni ministeriali in Campania, parlano i sindaci salernitani

  • "Non comunicano i loro rientri dal Nord": la denuncia dei salernitani e l'appello di un cittadino "autoisolato"

  • Lutto a Salerno, è morta Laura Quaranta: tutti stretti attorno alla famiglia del dottor Della Monica

  • Malore per una ragazza asiatica a Salerno, tensione nei pressi del Vestuti

  • Sospetto caso di Coronavirus a Cava: bimbo al Cotugno, primi test negativi

Torna su
SalernoToday è in caricamento