Cronaca

Accorpamenti e corsi serali: ecco le novità nelle scuole di Salerno e provincia

Il comune incassa il via libera della Regione Campania all'istituzione dei nuovi istituti comprensivi. A Pontecagnano nasce la succursale del liceo "Tasso", nuovo indirizzo di studio al "Profagri"

La Regione Campania ha approvato, in via definitiva, il nuovo Piano di Dimensionamento Scolastico. Via libera, dunque, all’istituzione degli istituti comprensivi nella città di Salerno e alla nascita dei corsi serali. Non solo. C’è l’ok alla succursale del liceo classico “Tasso” a Pontecagnano Faiano e il riordino in Costiera Amalfitana di alcune istituzioni scolastiche.

A Salerno

Dopo aver ricevuto la delibera del Comune di Salerno -  riporta Il Mattino -  l’amministrazione regionale ha deciso di trasformare tutte le scuole del primo ciclo in comprensivi. Erano attesi tre nuovi comprensivi, ma il Comune già la scorsa settimana aveva allargato la platea delle istituzioni proponendo alla Regione una radicale rivoluzione dell’assetto formativo. Già nei giorni scorsi l’assessore regionale Lucia Fortini aveva dato un ok informale ai piani del Municipio. Via libera, dunque, alla proposta della scuola “Medaglie d’Oro” che istituisce una scuola secondaria di primo grado e si trasforma in comprensivo: i locali nuovi sono stati concessi dal Comune a metà novembre, quindi prima della delibera di metà dicembre; in questo modo le future classi di scuola media avranno nuovi spazi a disposizione. La scuola media “Monterisi” - si legge nella delibera regionale - forma un comprensivo acquisendo il plesso Mazzetti (che annovera circa 120 alunni) dal circolo didattico Don Milani. La scuola media Monterisi era a rischio perdita dell’autonomia, adesso con l’annessione del plesso Mazzetti (con classi di infanzia e primaria) diventa a tutti gli effetti un comprensivo.  La scuola media “Tasso” acquisisce il plesso Rodari (infanzia e primaria con circa 100 alunni) dal già comprensivo Barra e si trasforma, come la Monterisi, in un comprensivo. 
Le novità sono rappresentate dalla trasformazione in comprensivo anche della scuola “Don Milani” che istituisce una scuola secondaria di primo grado. Anche la direzione didattica Matteo Mari si trasforma in comprensivo avendo l’autorizzazione ad aprire una scuola secondaria di primo grado. 

In provincia

A Pontecagnano ok alla succursale del liceo  “Tasso” (a indirizzo classico e scientifico) e allo scorporo del plesso infanzia di via Palinuro dal comprensivo “Moscati” e il suo accorpamento al comprensivo di Sant’Antonio di Pontecagnano; via libera anche all’accorpamento del plesso “Aquilone” al comprensivo Picentia; a Vietri sul Mare nasce l’istituto superiore “Marini Gioia”. A Cava de’ Tirreni, invece, il plesso di Siano dell’istituto Filangieri sarà accorpato all’istituto superiore Cuomo Milone di Nocera Inferiore. In Costiera Amalfitana c’è l’apertura di una sede distaccata dell’istituto superiore “Marini Gioia” di Amalfi ad indirizzo tecnico economico presso il Comune di Vietri sul Mare. A Salerno, invece, presso l’istituto Trani c’è l’autorizzazione all’indirizzo in gestione delle acque e risanamento; nasce l’indirizzio agricoltura e sviluppo rurale all’istituto Cuomo di Nocera Inferiore. A Nocera Superiore c’è l’ok della Regione all’accorpamento del secondo circolo didattico con la scuola secondaria di primo grado “Fresa-Pascoli”. Le altre novità riguardano l’istituto superiore Da Vinci di Sapri che avrà un corso nautico in Conduzione del Mezzo – Opzione Conduzione del Mezzo navale.  Aumenta l’offerta didattica al Vico – De Vivo con sede ad Agropoli e Castellabate. Istituito l’indirizzo tecnico settore tecnologico: Chimica, materiali e biotecnologie, Articolazione “Chimica e Materiale” e Articolazione “Biotecnologie ambientali” presso la sede centrale dell’IIS (ad Agropoli).  A Centola, infine, l’Istituto Comprensivo otterrà la sede distaccatta del Cpia Salerno.A Polla via libera all’istituto ottico presso il Professionale.

I corsi serali

Corsi serali all’istituto Profagri di Salerno, all’istituto superiore “Cicerone” di Sala Consilina con indirizzo sistema moda. Anche l’istituto Pisacane ha il serale come gli istituti Besta Gloriosi e Ferrari di Battipaglia, l’istituto tecnico per il turismo di Montesano sulla Marcellana  e l’istituto “Hack” di Baronissi; all’istituto Trani di Salerno c’è l’autorizzazione all’indirizzo in gestione delle acque e risanamento ambientale. Mentre all’istituto Focaccia nasce l’indirizzo grafica e comunicazione in opzione tecnologie cartarie presso la sede di Fuorni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accorpamenti e corsi serali: ecco le novità nelle scuole di Salerno e provincia

SalernoToday è in caricamento