Cronaca

Piazza della Libertà: smentita la multa al pedone, intanto sposi, turisti e politici entusiasti dell'opera

Emozionato Gianluca Memoli che sorride passeggiando autonomamente in piazza della Libertà: gioisce nel poterla attraversare in lungo e in largo seduto sulla sua carrozzina senza l’aiuto di nessuno

I ciclisti possono condurre a mano la bicicletta in piazza della Libertà: lo ha assicurato il sindaco Vincenzo Napoli, smentendo la sanzione denunciata a mezzo social dal gruppo Arcan ieri, secondo cui un pedone che portava una bici con sè, sarebbe stato multato nell'area in cui ciclisti e monopattini non possono accedere. In realtà, a detta dell'amministrazione, tale sanzione non sarebbe mai stata elevata.

La curiosità

Intanto, la piazza è già diventata il nuovo punto nevralgico della città: innumerevoli i curiosi che si sono recati sul posto per ammirare la nuova area sul mare. Tra questi, anche due sposi che hanno scelto la piazza come location del loro album fotografico.

Gli elogi

Elogi, poi, si susseguono dal mondo della politica: emozionato Gianluca Memoli che sorride passeggiando autonomamente in piazza della Libertà. Gioisce nel poterla attraversare in lungo e in largo seduto sulla sua carrozzina senza l’aiuto di nessuno che alle sue spalle gli funga da acceleratore o freno. L’architettura è conforme alle necessità di quanti non possono ammirarne maestosità e bellezza sulle proprie gambe. Perfetto il muro di contenimento della rampa per disabili che collega il Lungomare sia alla Piazza che alla strada che si trova alle spalle della mezzaluna di Bofil. "Io so cosa vuol dire attraversare la città da un capo all’altro. Lo faccio con il mio triride che mi consente di camminare anche in salita e anche di sera, a patto che non piova. Averlo mi rende un privilegiato ma allo stesso tempo credo sia giusto lavorare affinché tutti possano usufruire della città di Salerno allo stesso modo. Senza presunzione, credo di essere una delle poche persone capaci di testare luoghi e spazi da rendere accessibili", spiega Memoli. Intanto, il deputato Dem Piero De Luca incalza: “Piazza della Libertà sarà l'immagine più rappresentativa della nuova Salerno nel mondo intero. Un luogo incantevole da cartolina, ma anche decisivo per il lavoro e lo sviluppo economico della città, grazie ai parcheggi e alle numerose attività sottostanti”.

piazza della libertà-14

“Questa piazza sarà la punta di diamante di una città che dovrà diventare capitale del turismo nei prossimi anni. Il dragaggio del porto consentirà l'arrivo di tante navi da crociera, la realizzazione dell'aeroporto renderà Salerno punto cruciale per i flussi turistici, il ripascimento delle spiagge già ci regala una nuova immagine della nostra città. Salerno è quindi il simbolo del riscatto, dell'orgoglio del Sud, del nuovo Sud che dobbiamo costruire con le risorse europee. Nel PNRR, solo per il comparto turistico e culturale, sono stati stanziati circa 8 miliardi di euro grazie ai quali potremo intervenire sulla digitalizzazione dei servizi per migliorare l'offerta, sul rafforzamento delle infrastrutture, sugli interventi di riqualificazione, rigenerazione ed accessibilità dei siti e, infine, potremo realizzare una vera e propria 'Academy' del turismo per garantire formazione di eccellenza a tutto il personale che lavora in questo settore". "Dall'altra parte- ha continuato il deputato Dem- c'è chi non voleva questi fondi né per l'Italia, né per il Sud ed anche chi ha provato a bloccare questa ed altre opere. C'è chi lavora quindi da anni contro il Sud e contro Salerno. Continuare con Enzo Napoli vuol dire sostenere il percorso di crescita e sviluppo della città, ma vuol dire anche lanciare un messaggio di speranza, fiducia e ottimismo per il futuro del Mezzogiorno e del Paese”, ha concluso il Vice Capogruppo Dem alla Camera dei Deputati.

piazza della libertà 2-2-5

Foto di Guglielmo Gambardella

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza della Libertà: smentita la multa al pedone, intanto sposi, turisti e politici entusiasti dell'opera

SalernoToday è in caricamento