rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Cronaca

Presentata la Fondazione Salerno Contemporanea

Obiettivo della fondazione è la creazione e l'organizzazione di un polo culturale teatrale e non solo. Vincenzo De Luca: "Grande opportunità di formazione ed educazione"

Presentata questa mattina al comune di Salerno la Fondazione Salerno Contemporanea - teatro Stabile d'Innovazione. All'evento hanno preso parte, tra gli altri, il primo cittadino Vincenzo De Luca, l'assessore comunale alla cultura Ermanno Guerra, il professor Antonio Oddati, Igina Di Napoli, Antonio Bottiglieri presidente della fondazione e il rettore dell'università di Salerno Raimondo Pasquino. A moderare il giornalista Attilio Romita. Obiettivo dell'iniziativa è la creazione e la programmazione di un nuovo polo culturale, attivo nel campo teatrale e non solo.

"Questa iniziativa - ha dichiarato Vincenzo De Luca - arricchirà ulteriormente l'anima culturale della nostra città. La Fondazione Salerno Contemporanea rappresenta un'occasione di formazione ed educazione per le nuove generazioni".

"E' importante e vorrei dire addirittura storica - sottolinea il presidente della Fondazione Salerno Contemporanea, Antonio Bottiglieri - la decisione del ministero per i beni e le attività culturali che individua Salerno come la città dell'innovazione e della sperimentazione per il teatro". Da settembre prende il via un'intensa attività programmata per la stagione teatrale 2012/2013, con artisti che spaziano da Peter Greenaway a Teatri Uniti, Enzo Moscato, Pierpaolo Sepe, Arturo Cirillo e Pippo Delbono. Uno dei tre spazi affidati alla Fondazione Salerno Contemporanea è la Sala ex Salid. Qui, a settembre, sarà prodotto, in collaborazione con Fondazione Campania dei Festival, il "Peter Greenaway's special project" e qui inizierà il Progetto dedicato ad Annibale Ruccello.

Inoltre, studenti e docenti dell'università di Salerno saranno protagonisti della programmazione che interesserà lo spazio del teatro di Ateneo, che accoglierà importanti momenti di formazione. "L'università di Salerno - spiega il rettore Raimondo Pasquino - ha sempre prestato particolare attenzione alle attività teatrali e dello spettacolo. Prova ne è stata la creazione di un teatro di Ateneo, che, nato dalle esigenze delle compagnie studentesche universitarie, si è ben presto allineato agli standard di analoghe realtà sparse sul territorio nazionale e internazionale". Il terzo luogo di intervento della Fondazione Salerno Contemporanea sarà la Sala Assoli di Napoli, nel cuore della città e sede negli ultimi 30 anni, delle più ardite sperimentazioni teatrali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presentata la Fondazione Salerno Contemporanea

SalernoToday è in caricamento