Primario del Ruggi accusato di violenza sessuale, Polichetti: “Evitare facili illazioni”

Il sindacalista della Fials si rivolge al direttore D'Amato: "Prenda provvedimenti per chiunque diffamerà il prestigio dell'azienda ospedaliera. Di processi fuori le aule di tribunale ne abbiamo subiti già troppi"

 "Su Mattia Carbone, accusato di violenza sessuale su una paziente, bisogna essere garantisti. Solidarietà all'uomo e al professionista, stimato primario all'ospedale di Salerno. Sono certo che saprà difendersi dalle accuse che gli muove la magistratura". Così Mario Polichetti, sindacalista della Fials Salerno, interviene sull'inchiesta che coinvolge il primario dell'azienda ospedaliera San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona”. 

Il commento

Secondo il medico salernitano "Carbone deve avere l'opportunità di difendersi nelle sedi competenti e non di subire un processo sommario sui social o sui media. Ecco perché chiedo a tutti di evitare facili illazioni sul professionista e su tutto il personale dell'Azienda ospedaliera di Salerno, sempre impeccabile e mai coinvolto in inchieste del genere. Anzi, invito il manager Vincenzo D'Amato a prendere provvedimenti per chiunque diffamerà il prestigio del San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona. Di processi fuori le aule di tribunale ne abbiamo subiti già troppi" conclude Polichetti.

  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona rossa: spostarsi in un altro comune? Per la spesa sì, per il parrucchiere no

  • Litorale di Salerno, spunta la diga soffolta per allungare la spiaggia

  • Salerno si stringe attorno a Carmine Novella, il Capitano ringrazia e promette: "Lotterò a testa alta"

  • Sviene quattro volte in un giorno e gira tre ospedali, poi il decesso: indagati 2 medici

  • "Forza Capitano!": Salerno fa il tifo per Carmine Novella

  • Ictus fulminante: muore a 54 anni il dottor Luongo, il cordoglio del sindaco di Montano Antilia

Torna su
SalernoToday è in caricamento