Sole e tintarella di marzo: coppiette in spiaggia nei giorni del Coronavirus

Il decreto c'è ma non tutti lo rispettano. Mentre i tamponi positivi aumentano in provincia di Salerno, c'è chi ritiene di essere immune da multe e da contagio e trascorre ore in spiaggia. I cittadini denunciano

La tintarella di marzo non è un gioco divertente: diventa menefreghismo, nei giorni della prudenza ad oltranza per contenere i rischi di contagio da coronavirus. Il decreto c'è ma non tutti lo rispettano. Mentre i tamponi positivi aumentano in provincia di Salerno, c'è chi ritiene, sulle spiagge del capoluogo, di essere immune da multe e da contagio e trascorre ore in spiaggia. I cittadini denunciano.

Il buonsenso

I vigili urbani sono pronti a multare, scattano denunce ed i cittadini segnalano e scattano fotografie. Indignazione sui social: "Non possiamo permettercelo, ritornate a casa".

La guida >>> Quando si può uscire di casa

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Campania, parte la zona gialla "rinforzata": ecco cosa si potrà fare (e cosa no)

  • Strada ghiacciata, incidente a catena in autostrada a Pontecagnano: quattro i feriti

  • In Campania il numero dei vaccinati è maggiore dei vaccini arrivati: la Regione si affretta a chiarire

  • Nuovo Dpcm e zona gialla per la Campania: ecco le nuove regole da rispettare

  • Nuovo Dpcm 15 gennaio: ecco cosa dovrebbe cambiare anche in Campania, nelle zone gialle riaprono i musei

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

Torna su
SalernoToday è in caricamento