Treno preso a sassate sulla tratta Napoli-Salerno: ragazza ferita all’orecchio

In un comunicato ufficiale di Rete Ferroviaria Italiana si legge che "il traffico è stato rallentato per il lancio di sassi, da parte di ignoti, contro un treno regionale fra Portici e Santa Maria La Bruna"

Paura, oggi pomeriggio, intorno alle 15.40, sulla tratta ferroviaria Napoli-Salerno, dove una ragazza, che si trovava a bordo di un treno regionale, è stata colpita con un sasso all’altezza dell’orecchio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I disagi

In un comunicato ufficiale di Rete Ferroviaria Italiana si legge che "il traffico è stato rallentato per il lancio di sassi, da parte di ignoti, contro un treno regionale fra Portici e Santa Maria La Bruna". Su quanto accaduto indagano le forze dell’ordine, che sono sulle tracce dei vandali. Non è la prima volta che si verificano episodi del genere nel nostro territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Salerno, presentato il nuovo "Ruggi". De Luca: "Un altro miracolo"

  • Salerno: la storia della principessa Sichelgaita

  • Covid-19: tra ieri e oggi 24 nuovi casi nel salernitano, contagio a Campagna

  • Covid-19: schizzano i contagi nel salernitano, i dati sui ricoveri

  • Covid-19: altri 6 positivi a Pontecagnano, altri 2 contagi a Cava

  • Blitz antidroga a Scafati: 23 persone in carcere, 13 ai domiciliari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento