"Non corro dietro agli psicopatici", il comitato "Alfonso sarà contento" querela il vescovo Giudice

I promotori della mega statua di Sant’Alfonso, da realizzare su colle San Pantaleone, a Pagani, hanno deciso di portare in tribunale la guida della curia nocerina

E' stato querelato per diffamazione, il vescovo Giuseppe Giudice: l'azione legale è stata mossa dal comitato Alfonso sarà contento. I promotori della mega statua di Sant’Alfonso, da realizzare su colle San Pantaleone, a Pagani, hanno deciso di portare in tribunale la guida della curia nocerina. "La mega statua è una vergogna per questa terra. Io quando non rispondo ho già risposto. Non corro dietro agli psicopatici", avrebbe detto monsignor Giuseppe Giudice commentando quell'idea, come riporta Il Mattino.

Il motivo

Il progetto era quello di realizzare una statua del dottore della Chiesa più alta del Cristo Redentore di Rio de Janeiro. Assistiti dall’avvocato Maria Grazia Cafisi, anch’essa assessore comunale, Gerardo Torre in qualità del presidente del comitato, il consigliere comunale Alfonso Picaro, il responsabile marketing Alessandro Duca, Pasquale Sorrentino, uomo di fiducia di Alberico Gambino, Francesco Ferrante a nome dell’azienda costruttrice e Alfonso Pappalardo, hanno deciso, dunque, di querelare il vescovo per "essere stati vittime di delitti contro l’onore e la personalità".


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Morte di Veronica, la Lucarelli contro un giornalista locale: "Era importante specificare che fosse innamorata?"

Torna su
SalernoToday è in caricamento