menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Inaugurazione

Inaugurazione

Viaggio dimostrativo in metropolitana a Salerno: la diretta

Una folla di curiosi per il viaggio dimostrativo a bordo della metropolitana di Salerno: i dettagli minuto per minuto

Ieri mattina, come annunciato, si è tenuto il viaggio dimostrativo della linea ferroviaria metropolitana di Salerno, la cui entrata in esercizio al pubblico è fissata per novembre, in concomitanza con l'inizio di Luci d'Artista. Giornalisti e politici, dunque, sono saliti a bordo del mezzo leggero per percorrere la tratta Stazione centrale - Stadio Arechi, con sosta a Parco Arbostella per l’inaugurazione dei giardini pubblici antistanti. Una folla di curiosi ha presieduto il luogo della partenza.

La diretta:

Con sei minuti di anticipo, parte la metro da piazza Ferrovia, diretta alla stazione Arechi Azienda Universitaria Ospedaliera, in via San Leonardo. Tutti a bordo, dunque, il sindaco Vincenzo De Luca, l'assessore regionale Vetrella, in rappresentanza del presidente Caldoro, l'ingegnere delle Ferrovie dello Stato Elia, al posto di Moretti ed un folto gruppo di consiglieri di maggioranza e opposizione, insieme ai giornalisti presenti allo storico appuntamento. Senza effettuare fermate, la metro dalla stazione ha raggiunto in quattro minuti Torrione, da lì quindi in 1 minuto Pastena-Mercatello e da quest'ultima stazione in 1 altro minuto lo Stadio Arechi. Tempi di percorrenza, questi, sognati da anni immemori dai salernitani.

Tornando indietro, dunque, il sindaco si è fermato a Parco Arbostella, dove, a pochi passi dal teatro, è stata inaugurata la seconda parte dei giardinetti, con tanto di verde e panchine. Proprio lì, c'è stata una breve irruzione da parte della Feneal Uil per sollecitare Vetrella a mantenere fede alla promessa da parte della Regione di mettere in sicurezza la Salerno-Avellino. Non ha gradito tale intervento, il sindaco che si è scusato dal palco per tale folklore con l'ingegnere Elia. "Ci sono stati rallentamenti negli ultimi sei anni - ha esordito De Luca - non solo per ragioni economiche, ma anche per la necessità di effettuare lavori strutturali presso la stazione di Mercatello: ora, grazie ai 40 milioni dei fondi Cipe e agli altri 14 milioni di fondi europei provenienti dalla Regione, ce l'abbiamo fatta". Poi ha spiegato: "Una delle ragioni di scontro anche al ministero è il riparto delle risorse tra Nord e Sud. Io cerco di difendere con i denti le ragioni del Sud, dei nostri territori - ha aggiunto ancora De Luca - di fronte alla spinta a sottrarre risorse all'area meridionale''.

Il Primo cittadino, dunque, ha annunciato: "Dai primi di novembre entrerà in funzione la metropolitana: comprese le fermate, i tempi di percorrenza della tratta si aggirano tra i 20 e i 30 minuti - ha precisato - Per scongiurare ingorghi per Luci d'Artista, inoltre, allestiremo un'area parcheggi all'Arechi: proprio lì sosteranno i bus dei visitatori che quindi potranno poi raggiungere il centro con la metro. Lo scorso anno, i pullman furono circa 200 e arrecarono non pochi disagi: ecco perchè abbiamo pensato all'area parcheggi". De Luca, inoltre, ha chiesto alla Regione la possibilità di dar vita ad un collegamento diretto con l'Unisa, l'aeroporto e le stazioni di Cava e Vietri.

Incoraggianti, le risposte giunte da Vetrella che ha sottolineato come la realizzazione dell'opera debba ancora continuare: "Abbiamo chiesto al Governo 146 milioni di euro per consentire il collegamento con l'aeroporto e con il Campus", ha assicurato l'assessore ai Trasporti. "Non c'è solo il problema dei fondi ma anche quello del patto di stabilità - ha continuato Vetrella - 'Noi dobbiamo parlare dei soldi reali - ha aggiunto Vetrella parlando del finanziamento delle opere pubbliche - e che noi siamo messi in gradi di poter spendere. É illogico che siano nel patto di stabilità alcune opere pubbliche. Intanto, per la gestione della nuova linea della Metropolitana di Salerno si dovrà fare un bando di evidenza pubblica ma le procedure saranno espletate in tempi rapidi", ha concluso.

'Di poco fa un tweet del governatore Stefano Caldoro: "Salerno e la Campania meritano trasporti più efficienti e moderni. Lavoriamo in questa direzione ora governo mantenga impegni''.

Applausi ed emozione, dunque, tra i presenti, mentre il sindaco, a termine del viaggio dimostrativo, è tornato a bordo della metro sotto braccio al figlio Roberto che lo ha raggiunto a Parco Arbostella.

In collaborazione con Roberto Junior Ler

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Salerno usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento