rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Eventi

Chic Zone, lo "swap party" made in Salerno approda a Bologna

Dopo Giffoni e Sanremo, i responsabili dello Chic Zone Village hanno annunciato in conferenza stampa di essere pronti alla trasferta bolognese per diffondere lo swap party "made in Salerno" anche in Emilia

Farà tappa a Bologna lo Chic Zone: lo swap party targato Salerno arriva in Emilia. In seguito al grande successo riscosso dagli appuntamenti organizzati in tutto il territorio nazionale, e dopo l'importante e recente collaborazione con Casa Sanremo e il Giffoni Film Festival, Chic Zone da Salerno approda a Bologna. Domenica 16 marzo, infatti, a partire dalle 16,30 presso lo spazio della Galleria Restare di piazza San Michele si terrà lo swap party più famoso d'Italia, ed è solo "made in Salerno". Lo "swap" è un modo divertente e conveniente di prolungare la vita di tanti vestiti e accessori che non si usano più, ed è decisamente una filosofia di  vita in linea con la tendenza a consumi più sostenibili, inoltre rappresenta un modo completamente innovativo di fare shopping che aiuta il risparmio e l'ambiente: ecco cosa accadrà domenica a Bologna. E non solo: all'interno dello "Chic Zone Village", donne di ogni età potranno conoscere le ultime tendenze in fatto di stile e rilassarsi accedendo gratuitamente a prove trucco e parrucco, massaggi, manicure, personal shopper, consigli su tagli e colori curati da Chimica Zero, tutorial make-up affidati a Wjcon e all'AIM-UP, ovvero l'Accademia italiana di make up.

Quali saranno le firme innovative presenti al Village? E' presto detto: Indastria Design, Xcheno Gioielli, Mayr42 di Andrea Trapella, Scintille Preziose, Arte in borsa by Marina Milani, Simona's Mind, Elite Bijoux, Grace Bijoux, Maria Rita Alessi Handmade, Outfit Vignola con CortiAnimati, Antonella Pancaldi Studio e Terramia. L'allestimento del Village sarà "total green" grazie a Etcetera Design, la nuova linea di design in cartone ecosostenibile 100% made in Italy. Sempre all'interno del Village, proprio in occasione dello swap party, sarà presente un'area apposita in cui sarà possibile scambiare vestiti, scarpe e accessori. Inoltre, si potrà assistere alla sfilata di due giovani stiliste, neo laureate al biennio Fashion Designe dell'Accademia di Belle Arti di Bologna, He LuYao e Marialuce Gavassini. Non mancherà nemmeno lo spazio dedicato all'arte con l'esposizione di alcune opere di Michela Tintoni, docente di violino nonché appassionata di pittura e arti figurative intese quali luogo di espressione libera e di replica di ciò che genera o suscita emozione e bellezza. Impossibile non concludere la serata insieme con un "happy hour", offerto da Forno Pallotti, L'Orto dei Sensi, Gruppo Balan e con una performance cake di un allievo del noto pasticciere Gino Fabbri, che delizierà i palati dei presenti preparando sul posto deliziosi cupcakes. Tutti gli abiti o accessori non scambiati saranno donati all'Associazione Pollicino di Bologna. ING-DIRECT, main sponsor dell'evento, omaggerà della quota di partecipazione, le prime venti swapper che si prenoteranno all'indirizzo email info@chiczone.it. L'ingresso al Village e alla sfilata sarà gratuito, mentre per partecipare allo swap party bisognerà versare la quota di partecipazione di 10 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chic Zone, lo "swap party" made in Salerno approda a Bologna

SalernoToday è in caricamento