Politica

Cammarano: “Fondo Valle Calore, far ripartire i lavori dell’ultima grande incompiuta”

Il presidente della Commissione Aree Interne ha convocato in audizione funzionari regionali e sindaci dei comuni interessati

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

“Da opera strategica di collegamento tra Vallo della Lucania e il Cilento, simbolo della mancata infrastrutturazione delle aree interne, la strada Fondo Valle Calore. è oggi soltanto una delle tantissime opere incompiute della Regione Campania. Parliamo di un’arteria che copre circa 20 km e che dovrebbe collegare ben 13 Comuni, da quelli del versante occidentale della Comunità Montana degli Alburni ai territori della adiacente Comunità Montana del Calore Salernitano. Un’opera pensata nel rispetto degli obiettivi di programmazione provinciale, tesa a collegare il sistema urbano di Vallo della Lucania e il Cilento Interno. Progettata nel 1984, dopo 25 anni di false partenze i lavori sono di nuovo al palo, frenati da contenziosi, ricorsi e sentenze”. Lo dichiara il presidente della Terza Commissione speciale regionale Aree Interne Michele Cammarano, che sulla questione per domani, alle ore 11, ha convocato in audizione amministratori locali e dirigenti regionali. “È necessario fare un punto con i sindaci dei comuni interessati dall’attraversamento dell’arteria e con i funzionari e dirigenti degli uffici regionali preposti, sullo stato di avanzamento di un’opera che, con delibera del 2016, la stessa Regione Campania ha definito di fondamentale importanza per la Provincia di Salerno e per l’intero territorio regionale”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cammarano: “Fondo Valle Calore, far ripartire i lavori dell’ultima grande incompiuta”

SalernoToday è in caricamento