menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di Leandro Cioffi

Foto di Leandro Cioffi

In spiaggia a Salerno, ai tempi del Covid-19: lo scatto suscita il dibattito sui social

E' bene precisare come l'emergenza sanitaria non sia finita: i dati incoraggianti in merito al calo dei contagi, infatti, sono prova dell'efficacia del distanziamento sociale per combattere la diffusione del Covid-19

C'è chi rispetta le norme anti-contagio da Covid-19 e chi si concede una mattinata al mare, a Salerno. Ha suscitato una accesa discussione social, infatti, la foto di Leandro Cioffi, voce del De Luca di pezza, che, nella zona orientale, ha immortalato una donna in spiaggia, stamattina. "Che male c'è? E' da sola...dove sono i contatti ravvicinati?", ha commentato qualcuno difendendo la trasgressione della donna che, in barba all'ordinanza, è uscita di casa senza validi motivi. Tuttavia, c'è da notare che se tutti si concedessero uscite al mare o in luoghi teoricamente non affollati ad aprile, quegli stessi luoghi diventerebbero automaticamente frequentati e, quindi, si verrebbero a creare contatti pericolosi in questa emergenza sanitaria.

La riflessione

A tal proposito, è bene precisare come l'emergenza sanitaria non sia finita: i dati incoraggianti in merito al calo dei contagi, infatti, sono prova dell'efficacia del distanziamento sociale per combattere la diffusione del Covid-19. Visto che, ad oggi, alcun vaccino è stato ancora scoperto, il pericolo resta: necessario, dunque, continuare a rispettare le ordinanze, fino a nuove indicazioni. Il vero problema da porsi, probabilmente, resta quello della gestione del post emergenza: la Fase 2 dovrà essere vissuta in modo responsabile, con un cambio di abitudini considerevole che preveda certamente dispositivi e distanze di sicurezza e, probabilmente, uscite "controllate". In altre parole, non prive di precauzioni a cui sarà necessario attenersi, per non vanificare la quarantena a cui l'intero territorio rischia, al contrario, di dover nuovamente ricorrere, in caso riesplodesse il contagio. L'auspicio, dunque, è che i cittadini antepongano, per il momento, la tutela della salute alla voglia di mettere il naso fuori casa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento