"Dona con amore": la pandemia non ha frenato le donazioni di sangue

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

La pandemia da Covid-19 non ferma “Dona con Amore” (www.donaconamore.com), la maratona tutta salernitana dedicata alla donazione del sangue giunta alla sua IX edizione. A distanza di un anno dal maxi evento partito dalla Sala del Refettorio di Palazzo di via del Seminario della Camera dei Deputati a Roma alla presenza dell’Onorevole Luigi Iovino e del Sottosegretario di Stato, Onorevole Angelo Tofalo l’appello di “Donation Italia” e “Rete dei Giovani per Salerno” è stato rinnovato per un autentico gesto d’amore quale è la donazione del sangue.

I dettagli

"Non dobbiamo dimenticare - affermano Luigi Bisogno e Gianluca De Martino, rispettivamente presidenti di “Donation Italia” e “Rete dei Giovani per Salerno” - che non si muore solo di Covid-19 e che il sangue è indispensabile nei servizi di primo soccorso e di emergenza urgenza, nonché nella cura delle malattie oncologiche ed ematologiche e, in generale, in molti interventi chirurgici e trapianti di organo e di midollo osseo. Per questo motivo è importante informare e sensibilizzare le nuove generazioni. È necessario stimolare in particolar modo i giovani a questo autentico gesto d’amore. Sensibilizzare l’opinione pubblica alla donazione del sangue, tra i più concreti gesti d’amore: questo il nostro obiettivo". L'evento ogni anno vede la forte collaborazione e sinergia di associazioni prestigiose come l’AVIS Comunale di Salerno, la Fondazione Comunità Salernitana ONLUS, l’Associazione Erasmus ESN Salerno, il Forum dei Giovani della Regione Campania e di oltre ben 60 realtà sociali, culturali, studentesche e giovanili di tutta la Regione Campania. Si ricorda che a Salerno città è possibile donare tutti i giorni presso il Servizio Trasfusionale dell’Azienda Ospedaliera “Ruggi d’Aragona” e presso la sede “Avis Comune di Salerno” in via Pio XI.  Dato il momento emergenziale dovuto alla pandemia COVI-19 si consiglia sempre di effettuare una telefonata prima di recarsi negli appositi centri.

Torna su
SalernoToday è in caricamento