rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Cronaca Eboli

Incidente a Campagna, la donna alla guida del Suv: l'arresto per droga e il padre a processo per lo stesso reato

Emergono nuovi dettagli sulla conducente del Range Rover che ha travolto la gazzella dei carabinieri provocandone la morte. Il veicolo era stata sequestrato in precedenza perchè privo di copertura assicurativa

Emergono nuovi dettagli sulla donna di 31 anni, N.L le sue iniziali, indagata per omicidio stradale a seguito dell'incidente avvenuto a Campagna e costato la vita al maresciallo dei carabinieri Francesco Pastore, di 25 anni, e all'appuntato scelto dell'arma Francesco Ferraro, di 27 anni e nel quale è rimasto ferito il maresciallo Paolo Volpe, attualmente ricoverato in gravi condizioni in ospedale. La donna alla guida del Suv che ha centrato in pieno la gazzella dei due militari mentre si stava per posizionare in una piazzola per un posto di blocco, è risultata positiva all'alcool test e cocaina, anche se quest'ultima positività deve essere confermata da un controesame.

I precedenti

Intanto, in queste ore, sta emergendo il passato della 31enne, la quale, nel giugno 2019, venne arrestata nell’ambito di un’ampia operazione antidroga dei carabinieri di Eboli, che portò all’emissione di quindici misure cautelari su richiesta della Dda, in cui finirono in manette esponenti di spicco della famiglia malavitosa Del Giorno, della Piana del Sele, ritenuta dagli inquirenti in contatto con la 'ndrangheta dalla quale acquistava la droga da rivendere. La donna decise di patteggiare la pena e venne condannata a tre anni di reclusione che scontò agli arresti domiciliari. Dopo di allora non risulterebbero altri problemi giudiziari a suo carico. 

Il padre accusato per lo stesso reato

E’ attualmente sotto processo, invece, suo padre, e pure lui con l’accusa di omicidio stradale per un incidente avvenuto nel 2022. E proprio a suo padre, nei mesi scorsi, era stata sequestrata la Range Rover con la quale la ragazza ha travolto la gazzella dei carabinieri: durante un controllo sarebbe risultata, infatti, priva di copertura assicurativa. Il Suv gli era stato restituito meno di una settimana fa (il 3 aprile), dunque pochi giorni prima dell’incidente mortale a Campagna. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente a Campagna, la donna alla guida del Suv: l'arresto per droga e il padre a processo per lo stesso reato

SalernoToday è in caricamento