rotate-mobile
Cronaca

Prima volta senza De Luca sul palco a Capodanno: l'influenza glielo ha impedito

Il sindaco: "Mi dispiace, ho un rapporto patologico con la città di Salerno. Ma come faccio ad allontanarmi?"

E' stata l'influenza a non far salire sul palco il sindaco e vice ministro Vincenzo De Luca, il 31 dicembre. Ne è prova, la voce roca sfoggiata dal Primo cittadino questo pomeriggio su Radio Alfa. Circa 100 mila presenze, secondo il sindaco, al Capodanno in piazza, dove non è mancato "uno su mille che...non ce la fa ad essere responsabile",  come ironizzato da De Luca che ha fatto riferimento  agli spiacevoli atti vandalici che si sono consumati sotto il palco.

"Da città sconosciuta, Salerno è diventata punto di riferimento nazionale ed internazionale", ha ribadito il sindaco che alla domanda circa un suo eventuale ritiro, ha risposto "Mi dispiace, ho un rapporto patologico con la città di Salerno. Ma come faccio ad allontanarmi?".

"Il mio obiettivo è completare il lavoro di una vita che ho fatto a Salerno. Desidero solo portare a termine questa svolta storica che ha fatto della nostra città un punto di riferimento nazionale, perché questo significa dare ai nostri figli l'opportunità di trovare opportunità di vita e di lavoro - ha aggiunto - Io non lascerò mai Salerno: quando leghi la tua vita a una città, quando con quella città si crea un legame di sangue, nasce quasi un'ossessione. Non lascerò mai Salerno finché avrò le forze per dare il mio contributo e per fare quel poco che so fare per mandare avanti questa nostra comunità", ha concluso De Luca.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima volta senza De Luca sul palco a Capodanno: l'influenza glielo ha impedito

SalernoToday è in caricamento