rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Pagani

Pagani, estorsioni a commercianti: due giovani finiscono in manette

Due giovani sono finiti in manette per tentata estorsione dopo la denuncia ai carabinieri presentata da alcuni commercianti di Pagani. Residui di droga e una pistola scacciacani rinvenuti nel corso di perquisizioni domiciliari

Due persone sono state sottoposte a fermo di indiziato di delitto dai carabinieri del reparto territoriale di Nocera Inferiore, in collaborazione con i militari delle altre compagnie dipendenti dal comando provinciale di Salerno e con i carabinieri del nucleo elicotteri e nucleo cinofili di Pontecagnano: è accaduto a Pagani. I due, P. A. 23 anni e D. F. 22 anni, sono accusati di tentata estorsione aggravata dal fatto di aver detto alle vittime di appartenere ad un noto clan malavitoso della zona.

Il provvedimento di fermo è stato emesso dalla DDA di Salerno in seguito alle indagini portate avanti dai carabinieri della tenenza paganese. I fatti, si legge in una nota del reparto territoriale di Nocera Inferiore, si sarebbero verificati lo scorso mese di dicembre: i due fermati, si legge nel comunicato dei carabinieri, attraverso minacce gravi ed in concorso con “mandanti” in via identificazione, avrebbero tentato di costringere commercianti del luogo al versamento “a titolo di camorra” di somme di danaro, pretese come “regali di Natale” in favore dei “compagni detenuti”. Evento poi non verificatosi per l'azione dei carabinieri della tenenza di Pagani, che è riuscita a conquistare la fiducia degli esercenti estorti che hanno denunciato il tentativo di estorsione. I due arrestati sono stati condotti presso il carcere di Salerno, zona Fuorni, a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Nel corso di perquisizioni domiciliari i militari hanno rinvenuto, in un'altra operazione: residui di una dose di hashish, semi di marijuana (in casa di una donna sottoposta ai domiciliari), residui di una dose di hashish, una pistola scacciacani senza tappo rosso, 40 cartucce calibro 8 millimetri e due pugnali (nell'abitazione di un giovane con precedenti di polizia). Entrambi sono stati segnalati quali assuntori alla prefettura di Salerno, il secondo è stato denunciato inoltre per illecita detenzione di armi.

 

 

 

 

 

 

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pagani, estorsioni a commercianti: due giovani finiscono in manette

SalernoToday è in caricamento