rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Cronaca

Carcere di Salerno: detenuto si denuda, si ferisce e si cosparge di olio, minacciando di darsi fuoco

Il Sappe: "Urgente e non più differibile trovare soluzioni al personale di Polizia Penitenziaria che opera, sotto organico e con mille difficoltà, nel carcere salernitano e nonostante tutto garantisce al meglio i compiti di sicurezza”

Nuova allarmante protesta, presso la casa circondariale di Salerno: un detenuto nordafricano ieri ha minacciato di darsi fuoco in carcere.  Come spiega Donato Capece, segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria, “l’uomo, ristretto in Terza sezione, dopo aver fatto la telefonata autorizzata e dopo aver avuto un breve colloquio con il Comandante, è rientrato in cella, si è denudato e cosparso il corpo di olio, tagliandosi e minacciando di darsi fuoco. - scrive Capece-  Sono stati momenti di vero pericolo ed alta tensione ed è stata preziosa ed efficace l’opera di persuasione del poliziotto penitenziario in servizio nella Sezione che, pur emotivamente colpito dalla drammaticità della situazione, è riuscito a far uscire l’uomo, isolarlo tra i due cancelli di sbarramento e, quindi, lanciare l’allarme. Parliamo, per altro, di una Sezione detentiva in cui sono ristretti detenuti particolarmente predisposti a tentare di alterare l’ordine e la sicurezza della struttura”.

La nota di Capece

Ancora una volta l’intervento operativo e di mediazione posto in essere, con grande professionalità e sangue freddo, dal Personale in servizio di Polizia Penitenziaria è stato determinante per la risoluzione pacifica dell’evento critico, che avrebbe potuto essere molto pericoloso per il detenuto. Quel che è avvenuto nel carcere di Salerno porta, per l’ennesima volta, alla luce le priorità della sicurezza (spesso trascurate) con cui quotidianamente hanno a che fare le donne e gli uomini della Polizia Penitenziaria, specie rispetto a soggetti che non perdono occasione per creare problemi all’ordine ed alla sicurezza interna durante la detenzione.

Secondo il Sappe, dunque, appare "urgente e non più differibile trovare soluzioni al personale di Polizia Penitenziaria che opera, sotto organico e con mille difficoltà, nel carcere salernitano e nonostante tutto garantisce al meglio i compiti di sicurezza”. L'appello è stato rivolto ai vertici dell’Amministrazione Penitenziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcere di Salerno: detenuto si denuda, si ferisce e si cosparge di olio, minacciando di darsi fuoco

SalernoToday è in caricamento