rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Cronaca Nocera Superiore

Stop ai mezzi pesanti, l'azienda "D'Acunzi" cita in giudizio il Comune

Il divieto di circolazione in via Anfiteatro, tra Nocera Inferiore e Nocera Superiore, dei mezzi pesanti con carico superiore a 3,5 tonnellate finisce dinanzi al Tar di Salerno, dopo il ricorso presentato dall'azienda conserviera "Fratelli D'Acunzi srl"

Il divieto di circolazione in via Anfiteatro, tra Nocera Inferiore e Nocera Superiore, dei mezzi pesanti con carico superiore a 3,5 tonnellate finisce dinanzi al Tar di Salerno, dopo il ricorso presentato dall'azienda conserviera "Fratelli D'Acunzi srl".

Il tema

Il provvedimento fu adottato dopo le proteste dei residenti del quartiere Grotti, in relazione alle "vibrazioni" provocate dalla circolazione dei mezzi pesanti su strada. In molti spiegarono persino che le abitazioni "tremavano" al passaggio dei camion. L'azienda conserviera, tuttavia, chiede l'annullamento dell'ordinanza. La stessa lavora con mezzi superiori a 3,5 tonnellate, ad oggi senza una strada alternativa e senza una via d'uscita. La società ha sede al confine tra le due Nocera. Su quella strada un primo divieto riguardava i mezzi superiori a 7,5 tonnellate. Poi ci fu una modifica, viste anche le condizioni della carreggiata, le sue dimensioni, l'assenza di marciapiedi e l'alta densità abitativa. La questione potrebbe diventare anche "politica", visto che tra i dirigenti dell'azienda c'è Pasquale D'Acunzi, attuale consigliere comunale d'opposizione

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop ai mezzi pesanti, l'azienda "D'Acunzi" cita in giudizio il Comune

SalernoToday è in caricamento