Prostituta uccisa a Salerno: è stata picchiata e ferita con un corpo contudente

Dal primo esame esterno, sono stati trovati evidenti segni di violenza causati da un corpo contudente tagliente, forse un'ascia

E' stata selvaggiamente picchiata, uccisa e abbandonata, la donna trovata morta il giorno della Vigilia di Capodanno, in una campagna della zona San Leonardo, a Salerno. Serrate le indagini degli uomini della Polizia di Stato per l'omicidio della giovane trentenne, presumibilmente prostituta dell’est europeo, senza ancora un nome in quanto priva di documenti.

Dal primo esame esterno effettuato dal medico legale, sono stati trovati evidenti segni di violenza causati da un corpo contudente tagliente, forse un'ascia, durante una colluttazione che la giovane avrebbe avuto con il suo assassino. Il suo decesso risale almeno a 48 ore prima dal ritrovamento. Per far luce sul caso, intanto, bisogna attendere l’esame autoptico.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma tra le due Nocera, giovane geometra si toglie la vita

  • Eboli, sequestrata una macelleria: il proprietario tenta di aggredire i carabinieri

  • Ultras Salernitana a lutto: è morto Antonio Liguori

  • Roccadaspide, raccoglie castagne cadute sulla strada: minacciato con un'ascia per il "furto"

  • Settecentomila lettere in partenza dall'Agenzia delle Entrate

  • Allaccio abusivo all'energia elettrica: torna libero il titolare del "Giardino degli Dei"

Torna su
SalernoToday è in caricamento