rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca Contursi Terme / Autostrada Salerno-Reggio Calabria

Chiusura svincolo Contursi, Gerardo Viola: "L'Anas ci risarcisca"

Gerardo Viola, presidente del consorzio turistico Contursi Thermae, si scaglia contro la decisione dell'Anas di chiudere lo svincolo di Contursi in prossimità della stagione termale

“Che l’Anas ci risarcisca per i danni arrecati alle attività termali dalla chiusura arbitraria e non concordata dello svincolo autostradale di Contursi Terme” è la richiesta di Gerardo Viola, presidente del consorzio turistico Contursi Thermae, in merito alla chiusura, sino al prossimo 20 giugno, dello svincolo autostradale di Contursi. Lo svincolo, come reso noto dall'Anas a mezzo nota stampa nei giorni scorsi, è stato chiusto per realizzare il "collegamento planimetrico tra la nuova carreggiata e la piattaforma autostradale".

Secondo Gerardo Viola invece lo svincolo sarebbe stato chiuso "per consentire il passaggio camion per servizio ad un cantiere poco distante dallo svincolo". Il presidente del consorzio accenna ad un video presente in rete a supporto della sua affermazione. “Pur condividendo la realizzazione di opere d’ammodernamento autostradale - continua il presidente Gerardo Viola - non giustifico minimante la decisione di farlo ora, proprio in vista dell’imminente riapertura della stagione termale.

Siamo stanchi delle decisioni prese a discapito di chi opera quotidianamente nel settore turistico e la chiusura dello svincolo autostradale rappresenta un altro smacco per il settore termale. Chiedo pubblicamente ai responsabili dell’Anas, le motivazioni per cui lo svincolo è stato chiuso proprio ora. Perché non creare un percorso alternativo all’accesso al cantiere? Non era più opportuno anticipare i lavori in un periodo con meno affluenza turistica? In qualità di presidente del Consorzio Contursi Thermae chiedo giustificate motivazioni dei lavori in corso”.

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiusura svincolo Contursi, Gerardo Viola: "L'Anas ci risarcisca"

SalernoToday è in caricamento