Pontecagnano, Orfei denuncia Lanzara: "Ha mentito sull'aggressione"

Il titolare del famoso circo smentisce quanto riportato in una nota ufficiale del Comune. Al centro della querelle la cartellonistica pubblicitaria affissa lungo le strade cittadine

Il circo “Orfei” smentisce l’aggressione al sindaco Giuseppe Lanzara denunciata, ieri, in una nota ufficiale, proprio dal Comune di Pontecagnano Faiano.

La replica

Il primo cittadino aveva ordinato la rimozione di alcuni manifesti pubblicitari che erano stati affissi nel circo. Il titolare Lino Orfei dichiara che “non c’è stata nessuna aggressione né verbale né fisica nei confronti del sindaco Lanzara, ne da parte mia o da altri componenti del circo presenti al momento. Allo stesso veniva contestato verbalmente il suo totale abuso di potere mentre insieme ai suoi collaboratori stava rimuovendo in modo impropri e di fatto danneggiando la cartellonistica, autorizzata in precedenza verbalmente dagli uffici comuni preposti, anche dopo aver effettuato un bonifico di 1000 euro verso le casse comunali per l’area concessa e come cauzione in attesa di regolarizzare gli altri tributi non ancora quantificati dagli uffici”. E così, dopo aver appreso del comunicato del Comune pubblicato anche sulla pagina Facebook del sindaco, Orfeo si è recato presso la caserma dei carabinieri di Pontecagnano Faiano per denunciarlo con l’accusa di “diffamazione continua e aggravata”. “Ci affidiamo all’ arma dei Carabinieri e alla legge italiana di far piena luce e chiarezza su questi incresciosi avvenimenti” conclude Orfei.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con l'auto contro un albero: morta la 24enne di Auletta

  • La banda dell'Audi: è caccia ai ladri che svaligiano case di Salerno e provincia

  • Tempesta di acqua e vento a Salerno: alberi sradicati, caos sulla Tangenziale

  • Maltempo e danni a Salerno, alberi su auto in via Roma: ci sono feriti

  • Provano a truffare un'anziana a Salerno: dipendente delle Poste chiama la Polizia

  • Rissa sul Corso Garibaldi, sotto le Luci: prima il sequestro della merce e poi la lite

Torna su
SalernoToday è in caricamento