rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca Sant'Eustachio

Prende a calci e pugni un minore e gli ruba il cellulare: in manette 22enne

Il giovane salernitano è stato acciuffato a bordo di un ciclomotore, mentre tentava la fuga, nel quartiere di Sant'Eustachio. Forse una ragazza la causa dell'aggressione

Lo aggredisce con calci e pugni, per sottrargli il cellulare e fuggire verso la zona orientale a bordo del suo ciclomotore. Così ieri, G.N,, giovane salernitano ventiduenne, ha rapinato un minore nella zona industriale di Salerno. Tempestivo, l'intervento dei poliziotti della squadra mobile e dell' Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Salerno che, a seguito delle ricerche immediatamente diramate dalla sala operativa, hanno individuato l'autore del reato e posto fine alla sua fuga a bordo di un ciclomotore, in direzione della zona orientale.

Raccolte le informazioni sull’identità del rapinatore e sulla sua direzione di fuga,  due equipaggi della Polizia si sono messi subito sulle tracce del giovane che è stato intercettato nel quartiere Sant’Eustachio. All'Alt delle forze dell'ordine, il giovane non si è fermato, ma, anzi, ha accellerato la sua corsa. Dopo un breve inseguimento, tuttavia, è stato bloccato e trovato ancora in possesso del cellulare che aveva sottratto al minorenne, dopo averlo picchiato, causandogli lesioni poi giudicate guaribili in 7 giorni dall' Ospedale.

Il reato, pare, sia  legato ad una presunta relazione sentimentale che il ragazzo avrebbe avuto con la sua ex fidanzata. G.N. è stato arrestato, quindi,  per rapina, lesioni personali e resistenza a Pubblico Ufficiale, mentre il cellulare è stato restituito al suo legittimo proprietario. L’arrestato resta a disposizione dell’ Autorità Giudiziaria per essere sottoposto, nella giornata oggi, a rito direttissimo.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prende a calci e pugni un minore e gli ruba il cellulare: in manette 22enne

SalernoToday è in caricamento