Scafati, azienda fallita ma due amministratori rischiano processo per bancarotta

A rischiare il giudizio amministratore unico e socio, entrambi di Scafati, con la partecipazione di un prestanome in qualità di intestatario fittizio, rimasto fuori dalle contestazioni principali

Sono due le persone che rischiano il processo per distruzione di scritture contabili per occultare beni e valori in grado di costituire passivi a tre zeri. L'accusa è bancarotta, con sullo sfondo dell'indagine una società edile di Scafati, dichiarata fallita nel 2014

L'indagine

A rischiare il giudizio amministratore unico e socio, entrambi di Scafati, con la partecipazione di un prestanome in qualità di intestatario fittizio, rimasto fuori dalle contestazioni principali. I fatt risalgono al 16 novembre 2014, data del deposito della sentenza di fallimento. I conti individuano 48mila euro per la società e 205.787 per una seconda, con l'aggravante di aver provocato un danno patrimoniale ingente. L'azienda risultava fuori dalla possibilità di controlli contabili. Questo, avrebbe provocato le perdite relative ai due crediti consolidati, rispettivamente individuati per i passivi contestati nella ricostruzione della polizia giudiziaria. Per i due, è atteso ora il vaglio del gip

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Campania, parte la zona gialla "rinforzata": ecco cosa si potrà fare (e cosa no)

  • Strada ghiacciata, incidente a catena in autostrada a Pontecagnano: quattro i feriti

  • In Campania il numero dei vaccinati è maggiore dei vaccini arrivati: la Regione si affretta a chiarire

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

  • Nuovo Dpcm e zona gialla per la Campania: ecco le nuove regole da rispettare

  • Terremoto nel Salernitano, parla il sindaco di Bracigliano: "Un boato"

Torna su
SalernoToday è in caricamento