rotate-mobile
Cronaca via lungomare Colombo

Spari al Polo Nautico, due fratelli tratti in arresto dai carabinieri

Due fratelli di Poggiomarino, in provincia di Napoli, sono stati identificati e condotti presso il carcere di Salerno. Avevano avuto una lite nel locale vendicandosi quindi con sassaiola e spari

Spari al Polo Nautico, sono stati tratti in arresto nella giornata di ieri, con l'accusa di porto illegale di armi e munizioni e danneggiamento aggravato, i presunti autori dei danneggiamenti tramite lancio di sassi della vetrata esterna della struttura sita in lungomare Colombo a Salerno. Lo ha reso noto, a mezzo nota stampa, la compagnia carabinieri di Salerno, agli ordini del capitano Enrico Calandro. In mattinata la notizia dell'arresto era stata anticipata dal comando provinciale.

Si tratta di due fratelli di Poggiomarino, provincia di Napoli, di 33 e 28 anni, A. R. e A. F. le loro iniziali, il primo incensurato, il secondo pregiudicato. Secondo quanto si è appreso i due, che nella notte tra sabato e domenica si trovavano all'interno della struttura dove era in corso una serata danzante, sarebbero stati protagonisti di una rissa che ha coinvolto anche altri avventori.

Sembrerebbe che uno dei due fosse stato derubato del portafogli. Messi alla porta dagli addetti alla sicurezza del locale i due avrebbero quindi prima lanciato dei sassi contro la vetrata esterna per poi passare alla "seconda parte dell'azione vendicativa": si sarebbero diretti in macchina sino a Poggiomarino, a bordo di una Ford Ka, avrebbero preso una pistola e fatto ritorno a Salerno, a bordo di una Fiat Punto, esplodendo sei colpi contro la vetrata esterna del Polo Nautico.

Fortunatamente non ci sono stati feriti. I carabinieri della compagnia di Salerno, agli ordini del capitano Enrico Calandro, hanno ricostruito l'accaduto ed individuato i due responsabili, che nella Fiat Punto possedevano ancora tre proiettili dello stesso calibro di quelli esplosi al Polo Nautico.

I due infatti, dopo gli spari, sono nuovamente fuggiti alla volta di Poggiomarino, dove sono stati bloccati dai carabinieri della compagnia di Salerno in collaborazione con i colleghi di Torre Annunziata. La pistola non è stata ancora rinvenuta dai militari. I due fratelli sono stati rinchiusi nel carcere di Salerno, zona Fuorni, in attesa della convalida del fermo da parte dei magistrati delle procure di Torre Annunziata e di Salerno.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spari al Polo Nautico, due fratelli tratti in arresto dai carabinieri

SalernoToday è in caricamento