menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Visite intramaenia non comunicate al "Ruggi": i giudici contabili indagano sul medico del Fucito

Il docente universitario, nei giorni scorsi, è finito nel mirino della Procura di Nocera Inferiore, insieme alla coordinatrice infermieristica del nosocomio, con l’accusa di peculato, falso e abuso d'ufficio in concorso

Non avrebbe mai versato le quote per l’attività intramoenia al “Ruggi d’Aragona” di Salerno. Per questo la Corte dei Conti ha disposto un’indagine per verificare l’esistenza di un presunto danno erariale da parte del docente universitario e medico dell’ospedale “Fucito” di Mercato San Severino, sottoposto, nei giorni scorsi, agli arresti domiciliari.  L’uomo è finito nel mirino della Procura di Nocera Inferiore, insieme alla coordinatrice infermieristica del nosocomio della Valle dell'Irno, con l’accusa di peculato, falso e abuso d'ufficio in concorso.

L’altra indagine

Parallelamente, sono in corso accertamenti da parte dei giudici contabili della sezione regionale, i quali vogliono fare luce sull’attività svolta dal camice bianco presso due cliniche convenzionate, a Formia e Napoli. Si tratta visite specialistiche, che – secondo l’accusa – il docente non avrebbe comunicato all’azienda ospedaliera universitaria trattenendo per sé l’intero compenso e non versando il dovuto 50%. Non solo. Ma, al termine di tali visite, non avrebbe emesso neanche la fattura.  Al vaglio degli inquirenti ci sono le testimonianze di diversi pazienti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ordinanze e zone: Speranza ha firmato, la Campania da lunedì è rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento