Al via la "Festa del Pescato di Paranza 2019" a Castellabate

La manifestazione sarà un tripudio di sapori e profumi del Cilento, terra fiorente di prodotti agricoli genuini ed unici

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

La Festa del Pescato di Paranza gemellata con la Sagra del Pesce di Camogli è organizzata nella location del film di Benvenuti al Sud, con la collaborazione delle Associazioni pescatori di Castellabate e con il patrocinio del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano,La Provincia di Salerno , ed il Comune di Castellabate, si terrà dal 14 al 16 giugno 2019. La kermesse gastronomica si svolgerà nel piazzale di “Campo dei Rocchi”, tra le frazioni di Santa Maria e Lago. Mercatini gastronomici, laboratori artigianali, spettacoli musicali,Luna Park per i bambini, animeranno la tre giorni in riva al mare Bandiera Blu del Cilento. Oltre alla tradizionale e rinomata “frittura di paranza”. Dopo il grande successo dell’anno scorso ,anche quest’anno ci sara’la padella gigante di 4 m di diametro che servira’ per friggere 20 quintali di pesce che serviremo nelle tre serate.. Ormai la festa consolidata nel panorama locale e non solo, vuole rappresentare uno strumento di promozione turistica del territorio , soprattutto l’evento nasce per promuovere ed incentivare la pesca,che e’ il settore principale dell’economia locale. Sarà, infatti, esclusivamente la flotta peschereccia locale a fornire il freschissimo pesce che serviremo nel corso dei tre giorni. “Festa del Pescato di Paranza” si svolgerà il 14 e il 15 giugno la finalissima della 13 esima edizione del “Campania Festival – Concorso Nazionale Canoro”, riservato ai migliori talenti emergenti divisi per le categorie: Junior, Ragazzi, Giovani, Senior e Cantautori. Con la Direzione Artistica affidata all’esperto Bruno Carbone, ci saranno ospiti e cabarettisti di rilevanza nazionale. . La kermesse sarà trasmessa sul canale Seitv. Domenica 16 giugno, con la direzione artistica di Antonio Ceccola, serata interamente dedicata ai balli, con ospiti della serata la coreografa Anna Di Capua di “Passettini Italia”, insieme ai maestri di passettini e Marianna Liguori ” con Zumba e balli caraibici. www.associazionepuntatresino.it

La cerimonia


Sarà conferito, a Castellabate, nel corso della tre giorni della “Festa del Pescato di Paranza” in programma dal 14 al 16 giugno, il Premio Nazionale della Legalità a Salvatore Battaglia, cittadino di Mezzojuso (Palermo), noto per essersi schierato pubblicamente al fianco delle sorelle Napoli, che da anni combattono la mafia dei pascoli nel loro paese. “Sono profondamente onorato di aver appreso l'intenzione degli organizzatori di assegnarmi un premio tanto prestigioso. - commenta Salvatore Battaglia - In terre come le nostre, così simili tra loro, tematiche come la legalità e la giustizia restano per molti un argomento scomodo. Trovo, quindi, meritevoli di lodi, moralmente e socialmente, gli organizzatori che hanno deciso di esporsi dando un grande contributo alla comunità locale e nazionale con l'istituzione del "Premio Nazionale Legalità", e sarà per me un grande privilegio riceverlo, nella speranza che altre città d'Italia possano seguire il nobile esempio di Castellabate, del Campania Festival e della Festa del Pescato”. Il premio è stato istituito nell’ambito del Campania Festival, appuntamento canoro giunto alla 13esima edizione e curato dal direttore artistico Bruno Carbone, importante per la presenza dei migliori cantanti selezionati da varie regioni del Sud Italia, che si terrà nelle prime due serate (14 e 15 giugno), per poi lasciare spazio nell’ultima serata (16 giugno) ai balli di gruppo. Tale consegna avverrà sabato sera (15 giugno, ore 21) alla presenza del giudice Aldo Carrato, già membro della Suprema Corte Costituzionale e di Cassazione, e del giudice Carmine Olivieri, magistrato della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minori di Potenza, oltre ad altre Autorità Civili e Militari. 

Torna su
SalernoToday è in caricamento