Politica

Cava: la lettera aperta di Rifondazione Comunista al direttore del Distretto 63

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

La lettera aperta del Circolo Rifondazione Comunista Francesco Gagliardi di Cava de' Tirreni al direttore sanitario del Distretto 63.

Egregio responsabile della nostra sanità territoriale, già nel mese di ottobre la Cgil di Cava le chiese notizie sul mistero delle AFT (Aggregazioni Funzionali Territoriali), servizio quanto mai necessario in epoca Covid19, il silenzio più assoluto; per televisione poi a "Chi l’ha visto" abbiamo saputo che sia Cava nord che Cava sud erano, per concessione del Comune e per due mesi, allocate presso i locali circoscrizionali di Santa Lucia, servizi pagati ospitati dal nostro municipio.

Il servizio (attivo da quando?), non è stato mai pubblicizzato.

Nel buio di una comunicazione più inesistente che vergognosa e che lascia molti dubbi. Tutto ciò fa il paio con i vari dipartimenti che, pur guidati da operatori altamente professionali, sono lasciati completamente allo sbando, (basta recarsi presso una delle varie strutture); non parliamo dei nostri medici di base, lasciati soli nella diatriba delle vaccinazioni. Ma lei chi è l’uomo invisibile? Le vaccinazioni: l'ente comunale cerca di sopperire per quanto può, ma se manca il referente sanitario, sempre in procinto di pensionarsi, sono le fatiche di Sisifo.

In questo momento abbiamo bisogno di un responsabile sanitario che dia certezze alla nostra gente, che si renda visibile, che faccia del campo il suo luogo decisionale.

Per questo noi le chiediamo di lasciare al suo superiore l'onere ed il piacere di provvedere alla sua sostituzione. E così vergognoso quello a cui stiamo assistendo che ci passa anche la voglia di continuare a scrivere. Anche perché, con grande sorpresa, abbiamo constatato che il distretto 63 non ha neanche l'indirizzo di posta elettronica e, quindi, siamo costretti ad inviare la nostra richiesta alla direzione generale dell'ASL Salerno.

Salerno, 21 marzo 2021

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cava: la lettera aperta di Rifondazione Comunista al direttore del Distretto 63

SalernoToday è in caricamento