rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Politica Nocera Inferiore

"Social Card" e dimissioni, il Pd di Nocera: "FdI faccia lo stesso con altre situazioni analoghe"

La replica del segretario cittadino dopo le polemiche e le accuse - per il beneficio della social card - contro la giunta comunale

Il Pd di Nocera Inferiore replica alle interrogazioni di Fratelli d'Italia riguardo la polemica della social card, costata la rinuncia all'incarico a tre assessori della giunta municipale guiadata dal sindaco Paolo De Maio. Il Partito Democratico, spiega il segretario cittadino Francesco Scarfò, invita il primo partito di governo ad essere scrupoloso allo stesso modo anche con altre amministrazioni

Il commento

"Archiviate le dimissioni dei tre Assessori della Giunta De Maio, si prende atto di un ulteriore intervento di due eminenti esponenti politici nazionali di Fratelli d'Italia, i quali ancora una volta gridano allo scandalo su quanto successo a Nocera Inferiore, attaccando direttamente il Sindaco, mentre per situazioni analoghe, e sembra che ve ne siano almeno stando a quanto riportato dalla stampa nazionale, poco o addirittura nulla è stato detto o fatto da parte dei due eminenti esponenti politici. Forse sarà, stando a quanto da loro dichiarato, per mancanza di tempo visto la riduzione del numero dei Parlamentari e l' aumento dei loro impegni e responsabilità? Proprio alla luce di quanto dichiarato il PD chiede con forza agli uomini liberi e forti, ai paladini delle legalità e della civica moralità, siano essi iscritti o meno a partiti politici, ai Parlamentari di FDI, di attivarsi con la stessa verve e la stessa passione civica e ben vengano le interrogazioni parlamentari, se queste possano servire a far emergerere responsabilità, non solo a Nocera Inferiore, ma in tutti gli altri comuni. Questo lo chiediamo al fine di ristabilire una correttezza morale e politica ovunque; altrimenti non si fa buona politica e tanto meno buona amministrazione. Si fa altro! Alla luce di ciò, ci auguriamo che il governo nazionale possa intervenire per accertare eventuali assegnazioni della carta solidale non dovuta ad amministratori di altri comuni, in modo che i suoi referenti nazionali e quelli locali siano sereni e non solo liberi e forti. Alla fine quello che conta è il principio. Il Partito Democratico lo farà!".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Social Card" e dimissioni, il Pd di Nocera: "FdI faccia lo stesso con altre situazioni analoghe"

SalernoToday è in caricamento